Home Municipi Municipio VIII

Municipio VIII: tornano d’attualità i Mercati

SHARE
mercato passino 2013

In Aula si parla di riordino, ma per l’opposizione sono solo parole

IL RIORDINO DEI MERCATI – In Municipio VIII si torna a parlare di Mercati e del processo per il loro riordino, in relazione ad un documento che chiede contezza delle possibilità di ultimare i lavori all’interno dello storico mercato di via Passino alla Garbatella. Si tratta principalmente di interventi sull’impiantistica, necessari per permettere il rientro degli operatori da più di dieci anni nella sede provvisoria di via Santa Galla. 

IL MERCATO DI VIA PASSINO – L’idea alla base del lavoro degli assessorati municipali competenti è quella di riprendere in mano la situazione del mercato rionale della Garbatella dopo troppi anni di abbandono. “Abbiamo incontrato gli operatori e condiviso il rientro all’interno della struttura di via Passino – ha detto in Aula la Vice Presidente e Assessora al Commercio, Ana Rita Marocchi – La struttura non è completa e dobbiamo lavorare sul prossimo piano di investimento per far rientrare il mercato tra gli interventi da completare”. Una posizione condivisa anche dall’Assessora ai Lavori Pubblici, Paola Angelucci, che sottolinea al contempo la necessità che su questa vicenda si operi in squadra: “La competenza sulla struttura è dei Lavori Pubblici, così come i fondi che sono del SIMU. L’azione deve essere sinergica”, ha detto Angelucci, che ci ha poi spiegato come si stia lavorando per recuperare tutte le informazioni sul mercato. “La ristrutturazione risale al contratto di quartiere Garbatella del 2004, e quindi di competenza dell’Assessorato alle Periferie, poi sotto la Giunta Alemanno è passato al Dipartimento Agricoltura”, questo per permettere l’introduzione del Farmer’s Market. “Noi dobbiamo richiedere incisivamente sull’assessorato ai lavori pubblici del comune affinché vengano disposti i fondi per la sistemazione dell’impianto elettrico, dei bagni, dei pozzetti delle postazioni e dell’impianto anti-incendio”. Questo perché, spiega l’Assessora: “I fondi sono stati utilizzati per gli interventi antisismici, costosi in un edificio vincolato”.

UN MERCATO DI TERZA GENERAZIONE – Quello che il mercato di via Passino dovrebbe diventare, perlomeno nelle intenzioni dell’Assessora al Commercio, non è il tradizionale mercato fruibile soltanto la mattina: “Vogliamo costruire un mercato di terza generazione – afferma Marocchi – Attraverso un confronto con cittadini e operatori per rendere la struttura un punto vitale del territorio”. Questo per l’assessorato si potrà realizzare inserendo a via Passino servizi e nuove funzioni “Senza sacrificare il Farmer’s Market, ma facendo convivere questa esperienza con gli altri operatori”.

ODESCALCHI E ROSA RAIMONDI GARIBALDI – Altra vicenda toccata in Aula è l’unificazione dei mercati di via Odescalchi e di Rosa Raimondi Garibaldi. Questi due poli, una volta unificati, troveranno stanzialità in uno spazio a loro dedicato sopra il PUP in via Rosa Carducci Guarneri. “I due Mercati si possono dire unificati – ha dichiarato la vice Presidente – ora bisogna procedere con le assegnazioni, mentre i lavori di sistemazione dell’area prenderanno il via da settembre”.

IL MERCATO DI MONTAGNOLA – Ultimo punto del dibattito è la vecchia questione della copertura del Mercato di Montagnola. “Per completare la copertura dobbiamo recuperare i fondi che sono stati stanziati – afferma l’Assessora Angelucci – Prima del 2011 abbiamo fatto dei lavori di pavimentazione del mercato, poi la ditta non ha ripreso il lavoro di copertura perché era stata pagata per il solo 80% del lavoro”. Un lavoro di ricerca quindi: “Dobbiamo tirare fuori i fondi dai meandri del dipartimento”.

IL VOTO DELL’OPPOSIZIONE – Gli atti in votazione ieri sono passati tutti con il voto favorevole e compatto delle opposizioni. “Un voto favorevole perché vogliamo che questi obiettivi si raggiungano – ha detto il Capogruppo di FI, Simone Foglio – siamo stati eletti dai cittadini e a loro pensiamo quando votiamo questi documenti. Nonostante questo – aggiunge – non possiamo fare a meno di pensare che questo sarà l’ennesimo atto votato e poi dimenticato da questa maggioranza”. Stessa posizione è stata tenuta dal Consigliere Franco Federici: “Sentiamo parlare di passi avanti, di obiettivi raggiunti, ma restiamo perplessi perché non vediamo nessuno di questi risultati – conclude – Nonostante i tanti documenti votati ad oggi sembra che due anni e mezzo di questa maggioranza non siano passati”.

Leonardo Mancini