Home Municipi Municipio VIII

Municipio XI: “Buttiamo giu’ i cartelloni abusivi!”

SHARE

La battaglia del Municipio XI contro la proliferazione dei cartelli abusivi.

“Negli ultimi periodi  si è verificata una proliferazione di imponenti  impianti pubblicitari, di dimensioni 3 metri per 3, con basamenti di cemento, nelle strade di quartiere, in quelle ad alto scorrimento, in aree sottoposte a vincoli di tutela e all’interno delle aree di pertinenza di strutture sportive – dichiara Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI -.  Abbiamo richiesto ufficialmente all’Assessore comunale al Commercio, Davide Bordoni, competente in materia, di conoscere la mappatura puntuale e completa degli impianti autorizzati nel Municipio XI, per avviare la rimozione di quelli abusivi. Qualora il Comune non fosse immediatamente operativo, mettiamo a disposizione la squadra antiabusivismo edilizio municipale, che può iniziare immediatamente l’abbattimento della cartellonistica abusiva.”
“Gli impianti pubblicitari illegali, oltre a rappresentare un danno grave dal punto di vista ambientale, possono rappresentare un rischio per l’incolumità dei cittadini, perché installati di notte e in maniera frettolosa, senza rispettare i canoni minimi di sicurezza. Non si può esitare un secondo di più – conclude Catarci -, la Giunta Alemanno collabori subito, altrimenti sarà chiaro a tutti che non vi è nessuna reale intenzione di contrastare l’ennesimo business che si cela dietro gli impianti pubblicitari.”

Riportiamo un aggiornamento tratto dal Messaggero di mercoledì 3 febbraio sull’adesione del Municipio X alla battaglia al cartellone selvaggio:

«Il X Municipio ha deciso di attivare iniziative per contrastare l’insopportabile moltiplicazione al suo territorio di imponenti impianti pubblicitari abusivi.
Nella riunione di giunta di ieri pomeriggio è stato deciso di emanare una direttiva rivolta al X Gruppo di Polizia Municipale e agli uffici tecnici affinché si individuino i tabelloni pubblicitari non autorizzati, per poi oscurarli con materiali ricoprente. La mappatura dell’abusivismo commerciale verrà poi inoltre inviata agli uffici comunali dell’assessorato al commercio, corredata con la richiesta di rimozione immediata».
«È una misura di emergenza – dichiara Massimo De Simoni, assessore municipale alle Attività produttive del X municipio – per contrastare un’altra emergenza, rappresentata dalla disseminazione incontrollata di cartelloni di ogni tipo senza alcun rispetto delle regole».
«Ci affianchiamo in tal modo – aggiunge Sandro Medici, presidente del X Municipio – alla battaglia che già l’XI Municipio e lo stesso I Municipio stanno conducendo da giorni per frenare questa sguaiata, dannosa e perfino pericolosa proliferazione di impianti. Siamo la Capitale più chiassosa e grottesca del continente europeo, così piena di messaggi commerciali e politici che ci fa apparire come una gigantesca fiera di paese piuttosto che la città prestigiosa, culturalmente significativa e artisticamente straordinaria».