Home Municipi Municipio VIII

Il Municipio VIII ottiene un incontro pubblico su Piazza dei Navigatori

Gli assessori capitolini all'Urbanistica e a Roma Semplice incontreranno cittadini e associazioni per parlare del processo di partecipazione online

SHARE

MUNICIPIO VIII – Nonostante il Campidoglio sia deciso a proseguire lungo la strada del processo partecipativo online, il 9 luglio prossimo nella sede del Municipio VIII (via Benedetto Croce ore 17.00) si terrà un’assemblea pubblica alla presenza degli assessorati capitolini all’Urbanistica e a Roma Semplice. L’appuntamento è stato fissato dopo le richieste avanzate dalla nuova amministrazione del Municipio VIII, con il Presidente Ciaccheri che ha voluto riaprire l’interlocuzione con il Campidoglio su questa vertenza urbanistica che da anni interessa il quadrante.

LA VICENDA – La vicenda urbanistica di Piazza dei Navigatori, tra le più complesse in città e tra le più conosciute e sentite nel Municipio VIII, continua a far parlare di sè. Dopo la novazione della Convenzione Urbanistica che ha di fatto dato il via all’edificazione del tanto osteggiato terzo palazzo, il Campidoglio ha dato il via ad un processo partecipativo online per decidere con i cittadini cosa realizzare con i circa 17 milioni di euro che arriveranno da questa operazione. Sin dalle prime dichiarazioni sulla vicenda di piazza dei Navigatori raccolte in campagna elettorale è stato chiaro che questo tema sarebbe stato terreno di scontro tra il Campidoglio e il Municipio VIII.

PARTECIPAZIONE EVANESCENTE – Nelle scorse settimane il minisindaco Ciaccheri aveva espresso il suo parere negativo nei confronti di questo sistema di partecipazione. Chiedendone la sospensione aveva anche parlato di ‘partecipazione evanescente’: “La Raggi tenta di scavalcare la nuova rappresentanza territoriale uscita dalle urne – aveva commentato Ciaccheri – Un progetto che non condividiamo perché fondato su un principio di partecipazione evanescente e lontano dalla partecipazione reale della comunità territoriale del nostro territorio che da 15 anni aspetta i servizi legati a una convenzione ormai scaduta, che la Raggi ha voluto resuscitare”. Così il minisindaco ha cercato di riaprire il dialogo con i due assessorati che si occupano in prima persona di questo processo: “Fortunatamente – ha spiegato Ciaccheri – Gli assessori Montuori e Marzano hanno aperto alla possibilità di questo incontro pubblico. Il Campidoglio ha preso decisioni su questa vicenda in pochi mesi, senza alcun dibattito con il territorio e durante il commissariamento del Municipio, che invece ora deve tornare ad essere un attore in questo processo come garante degli interessi dei cittadini”.

IL PROCESSO ONLINE – Le scadenze del processo partecipativo online promosso dal Campidoglio per l’utilizzo degli oneri di Piazza dei Navigatori subiranno un leggero slittamento. La chiusura delle autocandidature online per far parte del focus group che elaborerà le proposte, era fissata inizialmente per l’8 luglio. Ma vista la riapertura del dialogo con il Municipio VIII l’appuntamento è spostato al 12 luglio prossimo. Inoltre dal 3 luglio fino al 22 luglio sarà possibile presentare idee e progetti su un’apposita sezione del portale in cui è prevista anche l’opportunità di consultare e supportare le proposte progettuali che arriveranno dai cittadini. Superate queste prime fasi, si legge nella nota di Roma Capitale, “un tavolo tecnico analizzerà le proposte giunte dal focus group e quelle presentate online che abbiano ottenuto almeno 50 consensi per valutarne la fattibilità tecnico-economica, raffrontandole con i progetti preesistenti già sviluppati dall’Amministrazione”. L’ultima fase riguarda la votazione online che si svolgerà dal 13 al 27 settembre. A questo punto i cittadini potranno votare i progetti reputati più interessanti.

Leonardo Mancini