Home Municipi Municipio VIII

Navigatori: una grossa buca fa chiudere via Pancaldo

SHARE
Via Leon Pancaldo1

Ripercussioni sulla viabilità di tutto il quadrante. Rosati: “Lavorare perché l’intervento sia celere”

LA VICENDA – In una città come Roma, così congestionata dal traffico, ci vuole poco a rendere difficile la vita degli automobilisti. È questo quello che è successo in via Leon Pancaldo, in zona Navigatori, interdetta al traffico a seguito di un cedimento strutturale della strada. Una grossa buca si è aperta sulla carreggiata e gli uomini dell’VIII Gruppo di Polizia Municipale, assieme ai Vigili del Fuoco hanno disposto la chiusura. A parlarci dello smottamento è il Capogruppo di FdI-AN in Municipio VIII, Glauco Rosati: “Sembrerebbe causato dal sistema fognario – la rottura di una conduttura probabilmente – quindi la responsabilità ricadrebbe sulla società Acea Ato2”. 

GRAVI CONSEGUENZE SULLA VIABILITÀ – In questi casi l’intervento dei tecnici per l’accertamento del danno e per la riapertura della strada dovrebbe essere quantomeno celere, se non immediato: “Auspico che l’intervento di ripristino del tratto stradale chiuso avvenga nel minor tempo possibile – seguita il consigliere Rosati – in quanto la modifica della viabilità attuata al momento compromette seriamente la fruibilità di Via delle Sette Chiese e Via Ardeatina, strade fondamentali per raggiungere il Raccordo Anulare”.

I LAVORI GIUBILARI – La preoccupazione del Consigliere è soprattutto indirizzata al traffico veicolare, aggravato dai molti mezzi che trasportano turisti e pellegrini nelle zone già interessate dai lavori giubilari: “Soprattutto in questo momento, in quanto si stanno realizzando degli interventi stradali per il Giubileo sia su Via Appia Antica sia su Largo Martiri Fosse Ardeatine. I primi – spiega – hanno precluso l’accesso su Via Appia Antica da Porta di S. Sebastiano, mentre i secondi hanno ristretto pesantemente la carreggiata di Via Ardeatina”.

L’APPELLO – L’appello del Capogruppo è quindi per un celere intervento, assieme alla richiesta di interessamento e pressione che il Presidente del Municipio VIII potrà fare su questa vicenda: “Invitiamo il Presidente del Municipio VIII a non sottovalutare il problema, ma soprattutto a porre in essere tutte le procedure necessarie affinché Acea Ato2 intervenga immediatamente, e non con tempi biblici come avvenuto in passato”.

LeMa