Home Municipi Municipio VIII

Nomadi Montagnola: sgomberato parte dell’insediamento

SHARE
NomadiMontagnola

Al via lo sgombero dell’insediamento abusivo sulla Laurentina nell’VIII Municipio

LO SGOMBERO – Si è proceduto questa mattina ad un primo sgombero dell’insediamento abusivo all’incrocio tra via Laurentina e via Cristoforo Colombo. Da mesi un comitato di cittadini lamenta i disagi provocati dagli accumuli di rifiuti e dai roghi tossici spigionati dai i roghi di materiali. Gli agenti intervenuti hanno denunciato cinque persone per invasione di terreno e demolito le baracche abusive in prossimità del distributore di benzina. C’è ancora attesa tra i residenti per lo sgombero della seconda area interessata dagli insediamenti, quella alle spalle del supermercato su via Laurentina, all’interno del confine del Municipio IX. 

UN PRIMO PASSO VERSO LA NORMALIZZAZIONE – Una vittoria soprattutto dei cittadini, spiegano in una nota il Consigliere Capitolino di Ncd Marco Pomarici, e il Capogruppo al Municipio VIII, Andrea Baccarelli: “L’intervento rappresenta un primo ed importante risultato figlio dell’impegno della cittadinanza e del comitato di quartiere che si battono da tempo per il ripristino del decoro e della sicurezza nel quartiere. Un ringraziamento particolare – seguitano – va al Ministro Angelino Alfano che si è interessato della situazione e ha risolto una questione delicata raccogliendo l’appello del Nuovo Centrodestra locale che si era attivato attraverso mozioni consiliari e mobilitazioni territoriali”.

L’INTERESSE DEL MINISTERO – Il coinvolgimento del Ministero dell’Interno nella vicenda era già stato annunciato nelle scorse settimane proprio dal Consigliere Baccarelli: “Ho raccolto tutta la documentazione e l’ho fatta pervenire al Gabinetto del Ministro Alfano, per chiedere un sollecito nei confronti delle autorità competenti, proprio in virtù dell’emergenza che vivono i residenti”.

CONTRO L’IMMOBILISMO – “Un risultato – dichiara il capogruppo di Ncd alla Regione Lazio, Pietro Di Paolo – frutto delle battaglie dei cittadini e del Nuovo centrodestra a fronte dell’immobilismo del Municipio e del Campidoglio. Vigileremo con attenzione – aggiunge – affinché si proceda anche con lo sgombero dell’altra area abusiva prospiciente, che dovrebbe essere liberata entro la fine di luglio, e di altri due nuovi micro insediamenti di nomadi spuntati negli ultimi giorni nella stessa zona lungo la Cristoforo Colombo. Per non parlare del mercatino illegale che ogni giorno i Rom allestiscono nella zona vendendo merce rovistata nei cassonetti o di dubbia provenienza. Il rispristino del decoro nel quartiere è prioritario – conclude Di Paolo – Ncd proseguirà il suo impegno anche attraverso una proposta di legge regionale per garantire maggiore sicurezza ai cittadini e introdurre strumenti utili a contrastare l’insorgere di insediamenti nomadi abusivi”.

L’INTERESSE DEL MUNICIPIO – Anche dalla Presidenza del Municipio VIII nei mesi scorsi si sono susseguiti i contatti con le autorità per risolvere la vicenda: “È evidente che una situazione come questa con continui roghi di materiali, un numero crescente di persone in condizioni critiche e l’attraversamento continuo di via Laurentina non può durare. Ed è anche chiaro – ci spiegava in una recente intervista il presidente Catarci – che questo deve prevedere interventi centrali. Lo abbiamo chiesto alla delegata del Sindaco alla Sicurezza, ai Vigili, ma sappiamo che il problema più grosso è la proprietà privata dell’area. I cittadini devono continuare chiedere una soluzione in tempi ragionevoli. Non è vero – ribadisce il Presidente – che nessuno ha fatto nulla, perchè questo Municipio ha attivato tutti i soggetti”.

Leonardo Mancini

SHARE