Home Municipi Municipio VIII

Novant’anni per il quartiere Garbatella

SHARE

Il quartiere Garbatella compie novant’anni e il 18 febbraio sarà organizzata la nona edizione del premio Fantasia di Garbatella presso il Teatro in Portico. Il 15 febbraio alle 17.30 saranno premiati quanti hanno aiutato Fatagarbatella nell’opera di sensibilizzazione sul rispetto e l’amore per il quartiere. Premiate saranno le maestre e i dirigenti scolastici che hanno aderito alla giornata internazionale per i diritti dell’infanzia lo scorso novembre presso la scuola Cesare Battisti che ha ospitato la scuola Alessandro Malaspina.
Autentico quartiere di Roma, la Garbatella, comincia la sua storia con una targa di marmo con la scritta sbiadita sita in piazza Benedetto Brin dove si è fermato il fatidico giorno del 18 febbraio 1920. Giorno che la mano augusta del re d’Italia, pose la prima pietra per la costruzione della Garbatella il quartiere “Concordia”. La borgata che nacque inizialmente per ospitare le famiglie degli operai impegnati nelle industrie della Via Ostiense, iniziò la sua espansione sulle vaste proprietà di poche facoltose famiglie, i Grazioli, che occupavano casali e ville. Sull’origine del nome invece, secondo un’ipotesi molto diffusa, il quartiere prenderebbe l’appellativo dato alla proprietaria di un’osteria che sarebbe sorta sullo sperone roccioso che sovrasta la Basilica di San Paolo fuori le mura che dal XVI secolo era meta di pellegrinaggi per la visita alle sette chiese di Roma. Tale ostessa sarebbe stata tanto benvoluta dai viaggiatori che chiedevano ostello presso la sua locanda, da meritare il nome di “Garbata Ostella”, successivamente accorpato in “Garbatella”.


Marzia Lazzerini