Home Municipi Municipio VIII

Ostiense: sgomberate 25 baracche abusive

SHARE
GASOMETRO ABUSIVI

L’insediamento sorgeva lungo l’argine del Tevere alle spalle del Gasometro

LO SGOMBERO – Quindici agenti della Polizia di Roma Capitale provenienti dal Gruppo SPE, uniti a personale della Sala Operativa Sociale, dell’ARDIS (Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo) e dell’ AMA, da stamattina alle 8.00 stanno operando per lo sgombero di insediamenti abusivi presso la Riva Ostiense altezza Gazometro.

LA PROGRAMMAZIONE DELL’INTERVENTO – L’intervento che fa parte delle attività programmate dai tavoli tecnici coordinati dal Campidoglio, con Prefettura e Polizia di Roma Capitale, è preparatorio alla demolizione di alcune strutture tra cui due tramogge, originariamente dedicate allo stoccaggio del carbone per la produzione dell’ex fabbrica del gas.

LE BARACCHE – Sono stati sgomberati due insediamenti, il primo, situato sulla riva del Tevere vicino alla sede dei Vigili del Fuoco, era composto da otto baracche e una tenda ed era disabitato al momento dell’intervento. Gli operatori AMA hanno provveduto alla demolizione. Il secondo insediamento, più numeroso, era composto da ben ventitré baracche, una tenda e una latrina che scaricava i liquami nel fiume. Inoltre, era presente una baracca adibita a bar, attrezzata con insegna esterna, completa di frigorifero e gruppo elettrogeno.

GLI IDENTIFICATI – Al momento dell’intervento erano presenti solo quattro persone identificate dagli agenti, si tratta di tre uomini e una donna, in stato di gravidanza, di nazionalità rumena. Gli occupanti hanno rifiutato qualsiasi forma di assistenza offerta dalla S.O.S.

SHARE