Home Municipi Municipio VIII

Parco Commodilla: i nuovi ‘custodi’ escono dall’autogestione

SHARE
commodillaautogestione

Finalmente il riconoscimento per il Comitato: dal Comune arriva l’affidamento della custodia

UNA BATTAGLIA VINTA – Il Comitato Parco Giovannipoli sembra aver vinto la prima battaglia, ottenendo la custodia del Parco. Dopo anni di attività e nessuna considerazione da Roma Capitale, il 19 giugno scorso il Comitato aveva dichiarato l’autogestione del Parco: “Dopo mesi di vane attese e inutili parole da parte del Comune di Roma sull’avviare un necessario e condiviso percorso serio e costruttivo per la manutenzione del Parco Commodilla – spiegava una nota dei cittadini – il Comitato Parco Giovannipoli dichiara autogestione”. Dopo un primo incontro con il Dipartimento Politiche per la Promozione, Sviluppo e Riqualificazione delle Periferie e con l’Assessore Capitolino Paolo Masini, è finalmente arrivato il riconoscimento tanto atteso: “Siamo contenti e orgogliosi che l’impegno e il lavoro dei Volontari del Comitato Parco Giovannipoli sia stato riconosciuto dal Comune di Roma”.

LA CUSTODIA DELL’AREA – È infatti di oggi la nota del Dipartimento che, finalmente, affida la custodia dell’area verde all’attivissimo Comitato: “Considerato che è interesse di Roma Capitale assicurare in ogni modo il decoro e la pulizia delle aree pubbliche, nonché consentire il godimento da parte dei cittadini – si legge nella nota – viene affidata la custodia al ‘Comitato Parco Giovannipoli’. Detta custodia e guardiania dovrà avvenire a titolo gratuito senza maturare diritto di usocapione – e ancora – Le aree saranno restituite a Roma Capitale non appena la stessa ne farà richiesta, libere da ogni occupazione di cose o persone non autorizzate in precedenza”.

TRA RINGRAZIAMENTI E PROGETTI PER IL FUTURO – “Un ringraziamento va, non solo al Comune di Roma e all’Assessore Paolo Masini, che ha dimostrato di credere nella nostra realtà e nel nostro lavoro ma a anche al Municipio VIII e alle realtà locali di cittadinanza attiva che in questo anno e mezzo di vita del Comitato, ci hanno aiutato e sostenuto non solo nelle attività di manutenzione ma anche nelle battaglie portate avanti – ci spiegano i nuovi ‘custodi’ del Parco – Da oggi usciamo dall’autogestione, ma attendiamo il mantenimento delle altre due promesse – come il taglio dell’erba e un bando per l’affidamento dell’area – ma anche di iniziare insieme alle Istituzioni un percorso per far diventare il Parco Commodilla il primo parco economicamente autosufficiente”.

Leonardo Mancini