Home Municipi Municipio VIII

Parco Garbatella: la Regione Lazio condanna l’atto vandalico

SHARE
parcogarbatella

Zingaretti: atto grave che devasta un’esperienza significativa, la Regione sosterrà il ripristino

 

L’ATTO VANDALICO – che sabato scorso ha sconvolto il Parco di Garbatella con la vandalizzazione di 60 alberi e la distruzione di alcuni arredi urbani, non ha lasciato indifferente la Regione Lazio, con il Governatore Zingaretti che non manca di dare il sostegno dell’istituzione regionale alla riqualificazione dell’area: “Condanno con fermezza il grave atto vandalico che ha devastato un’esperienza significativa come quella del parco e degli orti urbani di Garbatella nella Capitale che, grazie al prezioso lavoro di cittadini, delle associazioni e di Legambiente, ha contribuito ad una nuova stagione per l’educazione ambientale dei più giovani – seguita il Governatore in una nota – Un simile sfregio ad opera di ignoti, che mi auguro siano individuati ed assicurati alla giustizia il prima possibile, non può restare impunito. E’ stata macchiata una straordinaria pagina di riappropriazione di uno spazio pubblico da parte dei cittadini, in primo luogo, attraverso la riqualificazione ambientale dell’area. La Regione Lazio non mancherà di assicurare il proprio sostegno per ripristinare gli alberi distrutti, ho già attivato gli uffici regionali per individuare le forme ed i finanziamenti necessari alla loro piantumazione”.

L’EX PRESIDENTE DI LEGAMBIENTE LAZIO – Cristina Avenali, ad oggi consigliere della Regione Lazio, ha voluto sottolineare l’impegno profuso dai cittadini e dall’associazionismo per dare vita a questo esperimento di recupero ambientale dal basso: “Un parco storico e importante per Legambiente e per il quartiere, realizzato grazie all’amore e all’impegno che da oltre 20 anni il Circolo territoriale dell’associazione, insieme ai cittadini e alle altre realtà del quartiere, ha portato avanti a forza di iniziative importanti come Puliamo il mondo, Festa dell’albero, ottenendo che da privata l’area diventasse pubblica e vi si realizzassero anche quelli che sono stati tra i primi orti urbani della capitale”. Nessun dubbio sulla forza e la volontà dei cittadini di riprendersi da questo tragico atto vandalico: “Conoscendovi bene, sono sicura che non vi arrenderete – conclude Avenali- e mi impegnerò perché le Istituzioni facciano la loro parte, aiutando nella piantumazione di nuovi alberi al posto di quelli capitozzati e completando quanto prima la realizzazione del parco della Garbatella, come risposta diretta e positiva a questa ingiustificata aggressione”.

Leonardo Mancini