Home Rubriche Go Green

Parco Garbatella: vandali in azione nell’area giochi

Giochi devastati e imbrattati. Il Circolo Legambiente registra la solidarietà delle istituzioni e un gruppo di cittadini si prepara a ripulire l'area

SHARE

GARBATELLA – Purtroppo nella giornata di ieri abbiamo avuto una nuova (l’ennesima) dimostrazione che alla stupidità non c’è fine. La notizia è di quelle che indignano, perchè a farne le spese non solo soltanto gli attivisti che si prendono cura da anni di un’area verde, ma anche i bambini che la frequentano. Nella notte tra mercoledì e giovedì un gruppo di vandali, sui quali al momento stanno indagando le forze di polizia, hanno compiuto una serie di atti vandalici ai danni dell’area giochi del Parco Garbatella, da tempo manutenuto dagli attivisti del Circolo locale di Legambiente.

LA REAZIONE – Immediata la reazione dei tanti cittadini che si prendono cura di quest’area, sia attraverso i vicini orti che nella manutenzione del parco: “I genitori e i bambini arrivati al parco giochi del Parco Garbatella hanno trovato una casetta distrutta e i giochi imbrattati di vernice rossa e feci umane – hanno immediatamente comunicato i volontari – Rabbia, dispiacere, sconcerto, ci chiediamo chi possa volere così male a uno spazio che dona solo allegria. Ai responsabili di questo gesto – seguitano – possiamo solo dire vergognatevi”.

LA VICINANZA DEL MUNICIPIO – Sostegno nei confronti del lavoro portato avanti in questi anni è arrivato immediato dal Municipio VIII. Sia attraverso il Presidente Ciaccheri che si è reso disponibile ad aiutare nel ripristino delle aree, che dall’Assessore all’Ambiente Michele Centorrino: “La devastazione dei giochi per i bambini imbrattati, distrutti e addirittura cosparsi di feci, è uno scempio ed uno schiaffo ai cittadini e a quei bambini che già con grande difficoltà riescono ad avere aree così belle ed attrezzate per il gioco – afferma Centorrino – Solidarietà e supporto dal Municipio Roma VIII non mancheranno, con ogni mezzo faremo fronte comune contro il degrado morale e culturale. Ci impegniamo a restituire al più presto ai cittadini le strutture danneggiate”.

LA PULIZIA DELL’AREA – Intanto dal Circolo fanno sapere di aver già provveduto a denunciare l’accaduto ai Carabinieri. Inoltre nella mattinata di domani alcuni gruppi di genitori dei piccoli utenti dell’area giochi, si sono dati appuntamento per ripulire e per cercare di riparare quanto devastato, come la piccola casetta donata al Parco da una scuola.

Leonardo Mancini