Home Municipi Municipio VIII

Piazza del Lavoro: sgomberato l’insediamento abusivo

SHARE
piazzadellavoro2RID

Dopo le segnalazioni di cittadini e Municipio arriva il ripristino dello spartitraffico della Colombo

LO SGOMBERO – In più occasioni abbiamo dato voce alle segnalazioni e alle denunce dei cittadini del quartiere Montagnola in relazione agli insediamenti abusivi presenti nel quadrante. Ad oggi sulla questione di via Perna non sono ancora arrivate notizie rassicuranti, ma sull’insediamento abusivo di Piazza del Lavoro qualche cosa sembra muoversi. Nei giorni scorsi i Pics della Polizia Locale hanno portato avanti uno sgombero ai danni dell’insediamento sorto all’interno di uno spartitraffico su via Cristoforo Colombo

LA SICUREZZA DELL’AREA – Un piccolo triangolo di verde incastrato tra gli svincoli di viale Marconi sulla Colombo che, nei mesi scorsi, era stato oggetto di occupazione abusiva da parte di alcuni senza fissa dimora. Sono state sgomberate alcune baracche di fortuna erette a riparo delle siepi, andando a rispondere anche a delle segnalazioni riguardanti la sicurezza dell’area. Per arrivare all’insediamento gli occupanti dovevano infatti attraversare degli svincoli in entrata e in uscita da via Cristoforo Colombo, con il pericolo di essere investiti dalle auto che transitano ad alta velocità. 

DAI CITTADINI – Lo sgombero è arrivato dopo le molte segnalazioni dei cittadini della zona e dopo le richieste inoltrate dal Municipio VIII al Gabinetto del Sindaco. Sono proprio i cittadini dell’Associazione Terra di Confine Eur-Montagnola, a ringraziare il Municipio e il Presidente Catarci per non aver sottovalutato le richieste dei residenti: “Vorremmo ringraziare il Municipio e il Presidente per aver inoltrato richieste multiple al Gabinetto in cui si sottolineava la pericolosità estrema del luogo”. Dall’Associazione non mancano però di ricordare che la personalissima lotta per il decoro della Montagnola non è finita: “Questo ennesimo intervento ci deve dare la forza per risolvere gli altri mille problemi di zona, non arrendiamoci a vivere nel degrado e nell’insicurezza, continuiamo a lottare e i risultati arriveranno”. 

LM