Home Municipi Municipio VIII

Piazza Vallauri: ancora attesa per la riqualificazione

SHARE
vallauri

Il progetto “The Bridge Gallery” tarda a partire, mentre, dopo un primo stop, riprendono le affissioni del Superwall

GARBATELLA – Dopo il nostro articolo sulla riqualificazione del ponte pedonale di piazza Vallauri, che collega via Libetta (Ostiense) al quartiere Garbatella, collegata all’operazione artistico/pubblicitaria sul frontale dell’ex Fiera di Roma, abbiamo sentito il Presidente del Municipio VIII, Andrea Catarci, sui ritardi nei lavori. Il progetto “The Bridge Gallery” da concludersi con la trasformazione del passaggio in luogo sicuro, pulito ed attraente, prevede anche una contropartita nell’utilizzo del portale d’ingresso dell’ex Fiera di Roma per iniziative pubblicitarie, frutto di una convezione stipulata tra Roma Capitale, il Municipio VIII, l’ATI Superegg e Libetta Village. I lavori di riqualificazione, di fatto, non sono ancora iniziati mentre, rispetto al nostro ultimo articolo, sul portale d’ingresso della ex Fiera è stata inserita una nuova pubblicità. Lo stop è stato spiegato dal Presidente Catarci con dei controlli portati avanti da Roma Capitale sulla legalità dell’operazione pubblicitaria, definita in un primo momento troppo impattante. Il reale problema riguarda la legittimità di un cartellone pubblicitario che si estenda per tutta quella metratura senza nessuna interruzione. Per risolverlo, proseguendo con le affissioni, sono stati inseriti due cartelloni pubblicitari ai lati del portone di ingresso per interrompere la continuità dell’impianto: “Lo abbiamo dovuto accettare per far ripartire un progetto sperimentale del Municipio – spiega il Presidente Catarci – mentre sul perimetro della ex Fiera continuano a campeggiare decine di enormi cartelloni pubblicitari consecutivi di molti metri”. L’idea in futuro è quella di incassare i due cartelloni sul portale della ex Fiera, togliendo così il resto dell’impattante piedistallo. Sulla tempistica per l’inizio dei lavori di riqualificazione del sovrappasso il Presidente Catarci ha poi assicurato: “I lavori stanno per riprendere, lo stop inflitto con il blocco del Superwall – questo il nome dell’impianto pubblicitario della ex Fiera – è stato un colpo pesante per l’intera operazione. Questo, come molti altri in campo nel nostro Municipio, è un progetto sperimentale che quindi vive di equilibri sottili. Fortunatamente le affissioni sono potute riprendere, abbiamo incontrato i concessionari pubblicitari che hanno rinnovato la volontà di andare avanti, garantendo che presto inizierà la riqualificazione del sovrappasso di Vallauri”. In ogni caso i lavori sarebbero dovuti essere già conclusi da alcuni mesi, il crono-programma del progetto infatti indica la data del 15 ottobre scorso per la consegna del sovrappasso riqualificato. Una data che non è sfuggita all’opposizione municipale che attacca l’operazione messa in piedi dalla presidenza: “L’incompetenza amministrativa di Catarci ormai non può più essere nascosta – afferma il Consigliere di FI, Simone Foglio – Inoltre in questo caso il ‘compagno’ Catarci, già Rifondazione ed ora appartenente a Sel, con i suoi ‘progetti sperimentali’ non fa altro che portare guadagno ai privati, senza che sul territorio del nostro Municipio sia stata conclusa, né tanto meno iniziata, alcuna opera pubblica – conclude – Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano i cittadini e gli elettori del Presidente di questa nuova disastrosa iniziativa commerciale”. Intanto per la riqualificazione i cittadini dovranno ancora aspettare. Non c’è dubbio, sperimentazioni di collaborazioni tra pubblico e privato che portino benefici al territorio sono la strada seguire. Soprattutto oggi, con i cordoni della borsa di Roma Capitale che non sono mai stati così stretti. In ogni caso, alla prova dei fatti, servirebbero accordi più stringenti ed una maggiore lungimiranza sulle problematiche che potrebbero rallentare i progetti. 

 

Leonardo Mancini