Home Municipi Municipio VIII

Piazza Vallauri: la riqualificazione del sovrappasso?

SHARE
vallauri

L’operazione pubblico-privata non decolla

Per il sovrappasso della metropolitana tra Piazza Vallauri (Garbatella) e via Libetta (Ostiense) dopo anni di degrado si era prevista una riqualificazione con il progetto ‘The Bridge Gallery’ da concludersi il 14 ottobre scorso, con la trasformazione del passaggio in luogo sicuro, pulito ed attraente.

Con impianti di videosorveglianza, un intervento di street art e servizi di manutenzione e gestione ordinaria: “Dal sovrappasso lasciato in situazione di degrado e insicurezza – spiegava il presidente del Municipio VIII, Andrea Catarci, in conferenza stampa con il Vice Sindaco Luigi Nieri – grazie alla convezione stipulata tra Roma Capitale, il Municipio VIII, l’ATI Superegg e Libetta Village, a costo zero per l’amministrazione pubblica, si regalerà alla città non solo un ponte riqualificato ma un’opera d’arte”. La contropartita di questi lavori di ristrutturazione riguardava la possibilità di utilizzare il portale d’ingresso dell’ex Fiera di Roma per iniziative pubblicitarie: “Un’operazione unica per Roma, con la riqualificazione finanziata con i proventi pubblicitari – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio VIII, Paola Angelucci – Una pubblicità differente rispetto ai normali cartelloni a cui siamo abituati: delle reinterpretazioni proposte da alcuni street artist”. Purtroppo nel momento in cui scriviamo i lavori di riqualificazione del sovrappasso non sono conclusi: “Non è stato ancora terminato l’impianto elettrico e quello di videosorveglianza, che devono resistere ad eventuali atti vandalici – prosegue Angelucci – Intanto però continua il servizio di pulizia settimanale e la chiusura notturna dell’area”.

Forte la critica portata avanti dall’opposizione municipale su questa vicenda: “Come al solito agli annunci non corrispondono i fatti – interviene il Capogruppo Pdl al Municipio VIII, Andrea Baccarelli – Dopo l’annuncio di riqualificazione del sovrappasso in pompa magna con l’intervento del Vice Sindaco Nieri e i servizi sul Tgr, i lavori non sono ancora terminati, dimostrando l’incapacità dell’amministrazione municipale di porre rimedio. Vorremmo poi sapere – conclude Baccarelli – con quali strumenti e trasparenza sono state incaricate le due società che hanno potuto beneficiare dello spazio pubblicitario sull’ex Fiera”.

Anche su questo fronte infatti tutto sembra tacere, dato che dopo alcune affissioni estive l’area sembra in attesa di commissioni pubblicitarie. Durante l’estate poi sono stati installati due impianti pubblicitari in corrispondenza del portale della ex Fiera, entrambi targati SPQR e in perfetta ottemperanza delle norme del codice della strada e delle normative sulla cartellonistica. La contropartita pubblicitaria, certamente innovativa nella selva delle affissioni nella nostra città, dovrebbe rimanere in funzione per circa 18 mesi (scadenza dicembre 2014), tempo necessario ai privati per rientrare delle spese di riqualificazione del sovrappasso di piazza Vallauri. Intanto il 15 ottobre scorso, un giorno dopo la data prevista per la conclusione dei lavori di piazza Vallauri, è stato concluso il bando per l’ex Fiera di Roma, pubblicato l’8 agosto scorso dalla Investimenti SPA.

(tratto da Urlo n. 109 – novembre 2013)

Leonardo Mancini

SHARE