Home Municipi Municipio VIII

Ponticello L’Argonauta: perché di tutti non vuol dire di nessuno

SHARE
locandina-31-gennaio

Continua l’opera di riqualificazione e autogestione del cavalcaferrovia di piazza Vallauri

LA RIQUALIFICAZIONE – Prosegue l’esperimento dia autogestione iniziato nelle scorse settimane sul ponte pedonale Argonauta in piazza Vallauri alla Garbatella. Ad occuparsi della pulizia e dalla riqualificazione della vecchia stazione della Metro sono il Comitato di Quartiere Ostiense, gli attivisti di Alexis e del Collettivo Cagne Sciolte. “Intendiamo dare nuova vita ad un luogo prezioso che permette a due quartieri di essere in comunicazione, a chi lo attraversa di raggiungere in pochi passi i luoghi di studio o di lavoro – spiegano gli organizzatori – riporteremo la luce dove ora c’è solo buio e insicurezza”.

IL BANDO PER LA FACCIATA – Si era partiti con una pulizia generale dell’area il 20 e 21 dicembre scorso. I cittadini del Comitato e gli attivisti dei due collettivi hanno messo mano al ponticello dandogli nuova vita. Hanno ripulito la struttura e le scale d’accesso, imbiancando poi l’interno del ponte. Il nome L’Argonauta adesso campeggia all’ingresso della struttura, ma per la facciata gli organizzatori hanno lanciato un ‘Bando Popolare’: “In tempi di ‘mafia capitale’, dove alla parola ‘bando’ si associano le parole ‘corruzione’ e ‘malaffare’, con sommo piacere annunciamo il nostro Bando Popolare – spiegano – concorso pubblico per dipingere la facciata del ponticello ‘L’Argonauta’”. Ad oggi sono pervenuti alcuni bozzetti per realizzare la facciata, e presto si saprà quale sarà il nuovo volto del ponticello.

LE PROSSIME INIZIATIVE – Intanto per il 31 gennaio è stata organizzata una nuova iniziativa, “perché di tutti non vuol dire di nessuno, partiamo dal ponticello per autogestire un quartiere”, questo è il motto della giornata che si presenta come un momento di festa ma anche di riflessione sul concetto di bene comune e di gestione degli spazi. Una giornata di are musica e cultura indipendente. Dalle ore 10 parte un contest artistico, una mostra fotografica, un mercatino e le rifiniture per completare la riqualificazione del ponte. Alle ore 13 un pranzo sociale e due concerti il primo Jazz con il Trio Cacio e Pere, mentre il secondo del cantautore popolare Francesco Stilo Cagliostro.

LM