Home Municipi Municipio VIII

Pranzo con i poveri in memoria di Modesta Valenti

SHARE

Nella parrocchia di San Filippo Neri a Garbatella domenica il pranzo con i poveri della Comunità di Sant’Egidio.


Domenica 13 Febbraio a partire dalle 12 nella parrocchia di San Filippo Neri in via delle Sette Chiese 103 oltre 100 poveri che vivono per le strade del Municipio XI parteciperanno alla “Messa per Modesta” e al pranzo organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio per ricordare la storia di Modesta e di tutte quelle persone in difficoltà che sono morte in questi anni nei diversi quartieri del municipio. Oltre 50 negli ultimi dieci anni

Modesta Valenti era una senza fissa dimora arrivata a Roma da Trieste. Spesso cercava riparo per la notte alla stazione Termini. Il 31 gennaio 1983 si sentì male, ma l’autoambulanza non volle prenderla a bordo perché aveva i pidocchi. Morì poche ore dopo nell’attesa che qualcuno le prestasse soccorso.

La sua morte ha sollevato un interrogativo tra i membri della Comunità trasteverina: è giusto lasciare vivere e morire in questo modo la gente che ha per casa la strada? Nel tempo la risposta di Sant’Egidio è stata quella di iniziare un’amicizia con le persone che vivono ai margini delle strade della Capitale.

Il ricordo di Modesta Valenti accompagna la Comunità nel suo incontro con i poveri da quel 1983. E proprio per non dimenticare la sua vita e quella di chi, come lei, vive e muore da solo, la Comunità di Sant’Egidio ogni anno celebra la “Messa di Modesta” nelle varie sedi della Comunità a Roma. Un’occasione per menzionare, uno per uno, i nomi di tutti i senzatetto incontrati dai volontari di Sant’Egidio e quelli dei parenti e degli amici che gli stessi poveri vogliono ricordare.

Anche nella storica Comunità di Garbatella, una delle prime a nascere negli anni ’70, non si vuole dimenticare. “Vorremmo che il quartiere si fermasse, che nessuno muoia più solo, senza niente, senza aiuto – racconta il responsabile dei giovani di Garbatella, Paolo Severi – e vogliamo essere sempre di più a ricordare i loro nomi per dare dignità ad ogni vita e per stringerci con affetto attorno ai poveri della nostra città”.

Per contatti

Nicolò Maria Iannello

388-8985612

nicojannello@libero.it

www.santegidio.org

Tel. 06. 899.22.34