Home Municipi Municipio VIII

Pronta la grande opera di Sten & Lex alla Garbatella

SHARE
lexstengarbatella

Mercoledì 18 dicembre verrà presentata l’opera di Sten & Lex a via Caffaro, rifatta in modo permanente grazie ad una grande operazione di crowdfunding. Appuntamento dalle ore 18:30 al Teatro Palladium

L’Outdoor Urban Art Festival 2013 chiude la sua quarta edizione con il raggiungimento di un grande traguardo, ottenuto grazie ad un’importante operazione di crowdfunding. Si tratta del rifacimento della facciata di un palazzo di via Caffaro, che già portò nel 2010 la firma di Sten & Lex con una grande opera murale deterioratasi con il tempo e che oggi, i due artisti, hanno riprodotto in modo permanente.

Mercoledì 18 dicembre, dalle ore 18:30 al Teatro Palladium, verranno proposti una serie di eventi che hanno come fine ultimo quello di celebrare e presentare la maxi-installazione di Garbatella. Il programma della serata prevede: alle ore 18:30 accoglienza e consegna delle serigrafie ufficiali (per chi aveva contribuito all’operazione di crowd-funding con una quota di almeno 55 euro); alle ore 19:30 proiezione di “Making of” dell’opera e “Hour Interview”; alle ore 20:30 verranno accesi i riflettori sull’installazione; dalle 21:30 inizierà la vera e propria festa con musica e divertimento.

La partecipazione al crowdfunding è stata straordinaria. L’obiettivo da raggiungere per realizzare l’opera era di 10.000 euro. Questa raccolta fondi ha visto la partecipazione di oltre 100 donatori che hanno contribuito con quote che andavano dai 5 ai 505 euro. Ha contribuito, inoltre, la galleria Wunderkammern, oggi punto di riferimento romano per gli appassionati di street art, partner di questa edizione del festival. Importante la donazione in extremis di JWT, leader mondiale nel settore della comunicazione.

Il budget raggiunto ha coperto la fee per gli artisti, l’impalcatura 12×27 metri, il materiale tecnico, la stampa delle serigrafie, l’assicurazione, l’operaio, le spese di gestione e bancarie.

Dal 2010 l’Urban Outdoor Art Festival ha iniziato a cambiare il volto delle strade che ci circondano, trasformando in particolare il quartiere Ostiense da ex agglomerato industriale a galleria d’arte a cielo aperto. Questo ha comportato non solo ad un abbellimento estetico delle vie del quartiere, ma anche un cambiamento di quella che può essere la percezione, e dunque la fruizione, della street art, stimolando una riflessione sul ruolo dell’arte nel territorio come risorsa per lo sviluppo dello stesso.

Sten & Lex sono tra i pionieri dello “stencil graffiti” in Italia. Iniziano la loro attività nel 2001 ed inizialmente i loro soggetti erano focalizzati su personaggi presi dai b-movies come Bruce Lee, il tenente Colombo, Dirty Harry. Successivamente questi volti si trasformano nelle fisionomie di studenti immortalati negli annuari dei college negli anni Sessanta e Settanta. Il loro successo è internazionale e i loro lavori hanno coperto i muri delle città di tutto il mondo. Sten & Lex sono stati i primi ad introdurre nella tecnica dello stencil l’uso della mezza-tinta. Gli stencil sono composti da linee e punti che possono essere visti da due punti di osservazione: da vicino, come immagine astratta e da lontano, come figura di senso compiuto. La loro tecnica è stata definita come “Hole School” e le loro opere risultano molto simili a stampe ed incisioni del passato.

Dal 2008 i lavori dei due artisti raggiungono dimensioni enormi, come nel “Papa che dorme” a Piazza Magione a Palermo, “Miss Nor Tronic” a Stavanger e, in Danimarca (Køge), il volto di un ragazzo di ben 700 metri quadrati, uno dei più grandi stencil realizzati al mondo. 

Nel 2008 Sten & Lex vengono invitati da Banksy al Cans Festival, in un tunnel abbandonato vicino Leake Street a sud est di Londra, insieme ad altri trentanove artisti tra cui: C215, Bsas Stencil, Btoy, Dotmaster, Dolk, Faile, Hero, Logan Hicks, Mr. Brainwash, Lucamaleonte, Orticanoodles, Pøbel, Prism, Roadsworth, Sadhu,Vhils .

Nel 2009 i due artisti hanno partecipato partecipano a Nix Krise al Superplan di Berlino, mentre nel 2010 sono stati impegnati nella collettiva Nuart, in Norvegia, dove hanno realizzato una grande opera sulla facciata del palazzo Nortronic a Stavanger. A Spoleto, inoltre, hanno realizzato un intervento permanente per il Palazzo Collicola Arti Visive – Museo Caradente. Nel 2010 Sten & Lex hanno realizzato una grande opera al Macro di via Nizza in occasione di “Urban Arena” e hanno partecipato al festival “Open Walls” di Baltimora. Nel 2013 hanno inoltre realizzato una mostra personale alla Martha Denis Gallery nel 2013.

www.out-door.it 
www.nufactory.it 
www.stenlex.net

Serena Savelli

 

SHARE