Home Municipi Municipio VIII

PVQ Grotta Perfetta: finalmente inaugurato il parco

SHARE

Grande successo di pubblico per la ‘Festa di Primavera e dello Sport’

GROTTA PERFETTA – Sabato 19 maggio con la ‘Festa di Primavera e dello Sport’ è stato inaugurato lo spazio pubblico del Punto Verde Qualità di via Calderon de la Barca. In questa occasione i cittadini del quadrante hanno potuto partecipare ad una splendida iniziativa organizzata dall’Aics (Associazione Italiana Cultura e Sport) e dall’Ambiente Consorzio, la società che ha portato avanti i lavori di riqualificazione dell’area. Presenti alla festa molte realtà sportive che, con dimostrazioni e attività pratiche, hanno coinvolto i presenti in una manifestazione pensata come una vetrina delle attività che verranno proposte nel nuovo Punto Verde Qualità. Un’esperienza, questa, di grande rilievo, sia dal punto di vista sportivo e culturale, che da quella delle buone pratiche, dimenticate negli altri punti verdi sempre più spesso saliti agli onori della cronaca. Di particolare interesse, soprattutto per i più piccoli, lo ‘spettacolo’ proposto in questa occasione dalla Wrestling Academy di Roma, con degli entusiasmanti combattimenti fra personaggi ‘più o meno credibili’. Ma anche le numerose dimostrazioni di arti marziali e di Roller. Anche al lavoro nel campo del sociale è stato dedicato molto spazio in questa giornata, che ha visto molte realtà più o meno territoriali. Ma quello che stupisce di più sono i numeri della riqualificazione, soprattutto se pensiamo che l’area è pubblica e lasciata interamente alla fruizione gratuita dei cittadini. Parliamo di 80 lampioni per assicurare l’illuminazione dell’area, 157 nuovi alberi, 5 fontanelle, 350 mq di parco giochi per bambini, che presto sarà implementato con strutture per i disabili, nonché circa 2 km fra pista ciclabile e percorsi pedonali. Anche le personalità politiche hanno partecipato all’evento, fra di esse il Presidente del Municipio XI, Andrea Catarci, che ha ribadito come questo Punto Verde Qualità sia una felice eccezione nell’universo di illegalità in cui versano altre strutture di questo tipo. Dello stesso avviso anche il Capogruppo dell’Idv del Municipio, Massimo Cartella: “La prevalenza all’area no-profit dell’operazione è certamente la strada da perseguire, un forte segnale di professionalità da parte del Consorzio che ha realizzato l’opera. Questo parco sicuramente svolgerà un compito importante nel miglioramento della qualità della vita della cittadinanza”. Proprio i cittadini hanno apprezzato l’iniziativa del parco, come racconta la responsabile del Comitato per la difesa del Fosso di Tor Carbone, Silvia Brogi: “Finalmente siamo arrivati dopo anni di cantieri aperti e subito richiusi ad un assetto definitivo, non un corridoio ecologico ma un’opera che potrà essere migliorata, un buon punto di partenza – continua Brogi in riferimento alle problematiche del PVQ – Adesso stiamo sollecitando l’Ufficio di Scopo del Comune perché indichi una Commissione che prenda in carico il parco, evitando così problemi di manutenzione, illuminazione e riguardo la custodia”. Il pericolo è proprio questo: l’Ufficio di Scopo sta faticando nell’ottemperare velocemente a questo suo compito, mettendo in pericolo una realtà che sta prendendo piede. “Vogliamo evitare che ci siano problemi di questo tipo – dichiara il Consigliere Pdl al Municipio XI, Andrea Baccarelli – quello che auspichiamo è che si espletino questi cavilli burocratici nel minor tempo possibile, anche per assicurare il completamento delle altre opere in programma che contribuiranno al patrimonio territoriale. Ci impegniamo – conclude Baccarelli – anche noi per sollecitare l’Amministrazione centrale perché questo avvenga velocemente”. L’idea alla base di questa esperienza di sport e natura è comunque quella di mantenere il parco sempre vivo, a questo proposito si sta lavorando per dedicare parte del parco ad un progetto di avviamento allo sport. In particolare alla disciplina del Volley. Saranno costruiti ulteriori campi dedicati all’avviamento allo sport a titolo gratuito e aperti a tutta la collettività. Questa ulteriore possibilità di fruizione del parco sarà resa possibile dalla collaborazione con la Lega femminile di Volley, che si è dimostrata molto favorevole all’iniziativa, come racconta il Presidente Fabris: “Questa sarà certamente un’esperienza bellissima, la Lega di serie A femminile, troverà certamente delle formule di collaborazione con la realtà di questo Punto Verde Qualità. Il nostro in Italia è lo sport maggiormente praticato dopo il calcio soprattutto dalle ragazze, che rappresentano il 75% degli iscritti. Uno sport nobile e pulito, lontano da logiche che non devono appartenere ai ragazzi quali il doping, gli scontri negli stadi e tante brutte storie che quotidianamente riempiono le pagine dei giornali – continua il Presidente della Lega – il Volley dal canto suo ha un grandissimo potere aggregante e sono sicuro che in una realtà come questa avremo molte occasioni di collaborazione. Abbiamo da sempre una vasta platea, facciamo dell’agonismo serio divertendoci – conclude Fabris – In una realtà come questa, abbiamo l’occasione di contribuire alla vita di un quartiere così grande di Roma, ma anche di coltivare la passione per questo sport nelle nuove leve”. C’è proprio da dirlo, chissà che non esca qualche campionessa dal nuovo Punto Verde.


Leonardo Mancini