Home Municipi Municipio VIII

“Ai confini della realta'” nell’XI Municipio, dal 16 al 25 luglio

SHARE
maschere

Dieci giorni di spettacoli teatrali quelli che si apprestano ad animare l’XI Municipio, dieci giorni di grandi temi, dibattiti e arte tutta gratuita.
Il 14 Luglio in Sala Consiliare è stata presentata l’iniziativa dall’Assessore alla Cultura dell’XI Municipio Carla di Veroli e da Roberto Bencivenga, Direttore Artistico di “Ai Confini della realtà”, in cui tanta parte avrà con i suoi testi e la sua compagnia di attori “Il Palcoscenico”. Il filo rosso che collega tutte le rappresentazioni, da Wilde a Euripide, dall’operetta alla commedia grottesca, dalla Shoah al teatro per bambini, è l’altrove, inteso come realtà altra in cui approdare, attraverso il sogno, l’immaginazione, o anche la pazzia. Bencivenga ha illustrato con efficacia lo spirito del progetto dicendo: “Nella società di oggi, sempre più orientata verso un continuo materialismo, sentiamo spesso la necessità di rifugiarci da “qualche altra parte”, sfuggire alla routine quotidiana, che ci appare scontata e ovvia, per sentirci liberi di lasciare andare  a briglia sciolta la nostra fantasia. Ma il desiderio dell’uomo di spaziare con la propria mente nei meandri più oscuri e affascinanti dell’irrazionale nasce con l’uomo stesso e fa parte integrante della sua esistenza”. “Ai confini della realtà” ha vinto il Bando Comunale dell’Estate Romana 2010 nei Municipi, attivato con il sostegno dell’Assesorato alle Politiche Culturali e alla Comunicazione e proprio Di Veroli, che di questo si occupa per l’XI Municipio, ha accolto con entusiasmo questa possibilità dichiarando: “Questo dimostra quanto siano attive le associazioni sul nostro territorio” e ha insistito soprattutto su quella che rappresenta la novità di questa edizione della rassegna teatrale, i dibattiti prima delle messe in scena, giudicandoli “un’occasione per il pubblico offerta solo dallo spettacolo dal vivo e cioè quella di essere oltre che informati, anche formati”. Sono infatti previsti 3 incontri: il primo sulla Legge Basaglia, il 16 luglio, per discutere della sua applicazione e dei suoi effetti a ormai trent’anni dall’entrata in vigore, con la presenza del Dott. Stefano Zengarini, psicologo e psicoterapeuta responsabile del Dipartimento di salute mentale del Centro Diurno Asl Roma C; sarà poi la volta di “Il paranormale: mistero o suggestione?”, incontro sulla sfera dell’oltreumano del 20 luglio condotto da Cristiana Vignoli, scrittrice di libri di metafisica e ideatrice del “magnetic healing”, un metodo scientifico per lo sfruttamento delle forze magnetiche dell’anima; infine, il 23 luglio la Shoah sarà al centro dell’incontro-dialogo con Vera Michelin Solomon, Presidente dell’Associazione Nazionale Ex Deportati di Roma, che ricostruendo la sua personale esperienza nei campi di concentramento restituirà un quadro complessivo dell’affermazione del fascismo nella capitale, da qui il titolo dell’incontro “Roma e la Shoah”. L’Assessore Di Veroli non ha poi risparmiato le critiche all’Amministrazione Comunale per le scelte fatte in materia di cultura, in un periodo in cui a suo dire “si dovrebbe investire ancora di più nella cultura, in ogni sua forma”. Concentrandosi sulle offerte per i giovani, soprattutto per le giovani compagnie, la presenza più cospicua all’interno della rassegna teatrale di quest’anno, ha aggiunto: “Per l’anno prossimo sono previsti ulteriori definanziamenti per i progetti che coinvolgono i Municipi, a cui questi ultimi non potranno supplire a causa delle già pessime condizioni in cui versano per la mancata approvazione del Bilancio comunale”.
La città attende, nel frattempo però vale la pena vivere a pieno un’occasione come questa, in cui a cimentarsi e ad avvicendarsi sul palco saranno compagnie locali, frutto del lavoro di giovani e meno giovani animati da passioni nobili e in cui ci sarà spazio anche per riflessioni specifiche, che, accompagnate all’arte, rappresenteranno un momento utile e importante per fermarsi ad osservare il mondo e se stessi.
Il Parco Schuster (Basilica di San Paolo) e il Parco delle Accademie (Piazza del Caravaggio) sono i due luoghi individuati e pensati per facilitare gli abitanti provenienti da una parte e dall’altra della Colombo. Per il calendario dettagliato rinviamo al sito del Municipio (http://www.comune.roma.it/was/wps/portal/!ut/p/_s.7_0_A/7_0_21L?menuPage=/Area_di_navigazione/Sezioni_del_portale/Municipi/Municipio_XI_(11)/) dove sono riportati tutti gli orari e i luoghi delle rappresentazioni e degli incontri.

Stefano Cangiano