Home Municipi Municipio VIII

Restyling Ostiense: a che punto sono i lavori?

SHARE

Il Cavalcaferrovia è pronto ma è bloccata l’apertura. Nuovo utilizzo per l’Air Terminal a primavera. A rilento la Città dei Giovani

OSTIENSE – Il quartiere Ostiense da qualche anno è il protagonista di un vero e proprio cambiamento d’immagine che punta a rilanciare la vivibilità e aumentare i servizi, i collegamenti e le infrastrutture viarie della zona grazie ai diversi progetti che si sono concretizzati e ai molti altri che ancora sono in corso d’opera. La realizzazione della Città dei Giovani nell’area degli ex Mercati, la riqualificazione dell’Air Terminal con l’insediamento delle società Ntv (Nuovo Trasporto Viaggiatori) e Eataly (la catena che promuove i prodotti enogastronomici del belpaese nel mondo), la realizzazione del Cavalcaferrovia dotato di corsia per trasporto pubblico, pista ciclabile e percorso pedonale che avrà un ruolo strategico di collegamento. Senza dimenticare il previsto trasferimento degli uffici amministrativi di Roma Capitale con il progetto Campidoglio Due. Molti cantieri sono aperti da anni e hanno subìto rallentamenti di ogni genere e natura, ma il cambiamento è in corso per una zona che nel tempo ha saputo ospitare industrie, mercati, uffici, ma anche università e locali notturni e che ora necessita di un miglioramento e di uno sviluppo anche in termini di viabilità e collegamenti. La prima delle opere realizzate è il Cavalcaferrovia Ostiense, il ponte che metterà in collegamento diretto il quartiere con Garbatella, attualmente divisi dai binari della Roma Lido e della linea B della Metropolitana, recentemente ultimato ma ancora in attesa di essere consegnato ai cittadini a causa di alcune modifiche di adeguamento. “Un intervento strategico che consentirà di potenziare in maniera sensibile il sistema viario a rete del quadrante cittadino della zona Ostiense e permetterà di ridurre i tempi di percorrenza impiegati dai cittadini per gli spostamenti dalla via Cristoforo Colombo alla zona di Viale Marconi” riferisce l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roma Fabrizio Ghera, spiegando inoltre che “i lavori sono terminati e a breve si darà corso all’ultima fase, quella relativa alle connessioni stradali con via Ostiense e la Circonvallazione Ostiense”. La struttura da 15,3 milioni di euro è dunque ultimata, ma prima di inaugurare l’opera è necessario un intervento di adeguamento alla viabilità, come lo stesso assessore ha dichiarato alcuni giorni dopo a Il Messaggero, chiarendo che è stato necessario reperire dei nuovi fondi per realizzare alcuni degli interventi richiesti dal VII Dipartimento e dal Municipio, che non facevano parte del progetto iniziale. Dallo stesso Municipio XI viene confermato lo stato dei lavori: il Presidente Andrea Catarci ha spiegato, sulle stesse pagine del quotidiano nazionale, che il progetto iniziale non avrebbe tenuto conto delle criticità relative all’allaccio del ponte e alla riorganizzazione della viabilità nel tratto d’innesto, e l’Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XI, Alberto Attanasio, aggiunge: “Dalle informazioni in nostro possesso i lavori per la realizzazione del Cavalcaferrovia sono stati ultimati e sappiamo che sono già stati richiesti i permessi di occupazione del suolo pubblico per l’installazione degli impianti semaforici, e l’apertura sembra davvero imminente, ma è nelle mie intenzioni convocare una riunione con il Comune al più presto, per avere più dettagli sulla viabilità e capire meglio quali soluzioni sono state studiate”. “Per il quartiere Ostiense – continua Attanasio – ci saranno nuove opportunità che potranno concretizzarsi anche con progetti di trasformazione e riqualificazione delle strutture viabili, su cui il Municipio è al lavoro”. Ma qual è invece la situazione per le altre opere? Nell’area degli ex Mercati Generali avevamo già visto che il cantiere per la realizzazione della Città dei Giovani aveva subito diversi stop nel corso degli anni per problemi di varia natura, causati soprattutto delle varie perizie archeologiche imposte all’area, ma nell’ultimo anno sono ripresi i lavori per la realizzazione del primo dei due blocchi che sarà pronto per la metà dell’anno, come ci conferma l’Assessore all’Urbanistica di Roma Capitale Marco Corsini: “Per la Città dei Giovani è pronta la variante che permette l’inserimento nel primo blocco anche dell’edificio E, che ha portato un rallentamento dei lavori ma che saranno, comunque, completati poco dopo la metà del 2012 (I blocco) e per la fine del 2013 (II blocco)”. Un’altra struttura che farà parte del progetto di restyling del quartiere è l’Air Terminal, l’infrastruttura edificata per i Mondiali di calcio del 1990, da decenni abbandonata all’incuria e da qualche tempo al centro di polemiche a causa della presenza di una comunità di persone senza fissa dimora. La novità è che finalmente la struttura ritornerà ad essere un nodo di scambio ferroviario, grazie all’insediamento della società Ntv (Nuovo Trasporto Viaggiatori) che farà dell’Air Terminal il suo nuovo hub, con uffici, biglietterie e infopoint, e come si legge sul sito, dovrebbe diventare una realtà già dalla fine di marzo. Ma la vera svolta sarà anche la realizzazione del quartier generale della società Eataly, che con la sua tredicesima filiale nel mondo, promette di essere una vera scommessa imprenditoriale che trasformerà la struttura in un tempio della gastronomia, dotandolo di ristoranti, negozi e centro didattico, come ci conferma anche l’Assessore alle Attività produttive e del Lavoro di Roma Capitale Davide Bordoni, “La riqualificazione dell’Air Terminal viene salutata dall’Amministrazione comunale come un importante punto di svolta nel miglioramento della qualità della vita dei cittadini di Ostiense, in particolare, rappresenta un’importante occasione che porterà nuove opportunità di lavoro per i cittadini e nuove possibilità di sviluppo per il quartiere, per l’indotto che seguirà la riqualificazione e il nuovo utilizzo della struttura”, conclude Bordoni. Il capogruppo Pdl al Municipio XI, Simone Foglio, commenta positivamente il nuovo cambio d’immagine di Ostiense sostenendo che “La Giunta Alemanno sta dimostrando di dedicare molta importanza e attenzione alla riqualificazione del quartiere: sarà importante l’apertura del Cavalcaferrovia e il rilancio dell’Air Terminal, così come l’ingresso nella fase operativa del progetto per La Città dei Giovani, che completerà un’operazione di riqualificazione generale. Nonostante le molte difficoltà anche di natura economica, la Giunta si sta impegnando ad affrontare l’intero progetto ascoltando le richieste dei cittadini e dei comitati di quartiere, che hanno manifestato per primi la necessità di una riqualificazione per Ostiense, e a breve potranno usufruire di alcune di queste importanti opere, come il Cavalcaferrovia”. Dello stesso avviso anche il Consigliere Pdl Maurizio Buonincontro, Presidente Commissione Controllo e Garanzia Municipio XI, che aggiunge: “Questi progetti in corso di realizzazione sono indispensabili, sia per il miglioramento della qualità della vita degli abitanti, sia per innalzare l’offerta complessiva della città: il ponte sarà senza dubbio un’opera importante che collegherà due quartieri sulla carta vicini ma storicamente divisi per struttura urbanistica; i lavori del futuro complesso polifunzionale di Ostiense procedono; La città dei Giovani servirà finalmente a rendere operativa e vivibile per tutti i cittadini un’area che da troppo tempo era rimasta abbandonata a se stessa, e, – conclude Buonincontro – ben venga anche la nuova valorizzazione dell’Air Terminal con l’azienda Eataly, tesa alla riscoperta delle radici enogastronomiche tipiche italiane.”

 

Michela Romoli

 

SHARE