Home Municipi Municipio VIII

San Paolo: Action occupa uno stabile vuoto

SHARE
occupazione ostiense gen 2016

Nuova azione in contrasto all’emergenza abitativa in via Ostiense 333

L’OCCUPAZIONE – Nuova occupazione questa mattina nella Capitale. Questa volta gli attivisti di Action hanno occupato uno stabile vuoto in via Ostiense 333 in zona San Paolo. Ingente lo schieramento delle forze dell’ordine in tenuta anti sommossa per contrastare l’azione del Movimento e delle famiglie sgomberate la scorsa settimana dall’occupazione abitativa di via Lauricella.

LA NOTA DEL MOVIMENTO – Gli attivisti di Action hanno diramato una nota a seguito dell’occupazione dello stabile: “In un contesto di grave emergenza abitativa che tocca oltre 50.000 famiglie, grazie alla determinazione di centinaia di persone che si sono organizzate resistendo agli sfratti, occupando e manifestando, dopo anni di completa assenza della politica, la regione ha stanziato i primi 200 milioni di euro per l’attuazione di un piano per l’emergenza abitativa, soldi però fermi da oltre due anni. Due anni nei quali il Comune di Roma non ha fatto niente, disattendendo scientemente ogni utile azione per attuare il piano, che prevedrebbe l’assegnazione di case alle famiglie in emergenza”.

FASE 3.0 – È in questo frangente che si inserisce l’azione di questa mattina, definita dagli attivisti ‘fase 3.0’: “Lo sgombero dei giorni scorsi, e quelli annunciati, dimostrano la volontà di Comune di Roma e Prefettura di fare carta straccia della delibera regionale e soprattutto che, nonostante tutto, l’unica soluzione per l’emergenza abitativa che affligge questa città continua ad essere l’occupazione di immobili vuoti – seguitano – A questo punto parte la fase 3.0, si ri-prende a lottare ed a occupare, si ri-comincia a ri-organizzare la rabbia delle ingiustizie e la solidarietà del conflitto, affinché le leggi approvate e i soldi stanziati, trovino un percorso di concreta applicazione per dare le case, oggi sfitte e senza gente, alla gente che oggi si trova senza casa”.

LeMa

+++AGGIORNAMENTO+++
La Questura in un comunicato spiega che “le Forze dell’Ordine dopo ripetuti tentativi di mediazione da parte dei funzionari di Polizia presenti sul posto e nonostante l’apertura di canali di dialogo con le Istituzioni competenti, che avevano dato la propria disponibilità, i manifestanti presenti in via Ostiense 333, hanno proseguito nell’azione illegale dell’occupazione abusiva costringendo all’intervento. In questa fase numerosi manifestanti travisati hanno lanciato oggetti contro le Forze dell’Ordine. È in valutazione la posizione di alcuni fermati”.