Home Municipi Municipio VIII

San Paolo: al via i lavori per la riqualificazione di via Galba

SHARE

Un giardino pubblico attrezzato e un campo sportivo riporteranno in vita la ‘buca’ di via Galba.


 

In zona San Paolo c’è un’area che da lungo tempo è rimasta all’incuria e al degrado. È la cosiddetta “buca” di via Galba, conosciuta purtroppo da residenti e non per l’essere divenuta negli anni una vera e propria discarica a cielo aperto. Oggi però siamo ad un punto di svolta, e il Presidente del Municipio XI Andrea Catarci ha annunciato l’inizio dei lavori di riqualificazione: “Partono i lavori di riqualificazione di un’area strategica del quartiere San Paolo, che in passato per l’inciviltà diffusa si è trasformata ripetutamente in una discarica a cielo aperto – ha detto il Presidente – Nell’immobilismo più totale di una Giunta Alemanno che per anni ha negato persino i fondi per la pulizia e le bonifiche, mentre alcuni consiglieri comunali della stessa maggioranza scrivevano ipocriti solleciti all’Ente territoriale per chiedere interventi, il Municipio XI va a realizzare un’operazione complessa per risolvere l’annosa questione”. Il piano è ben strutturato: su una porzione della “buca” nascerà un giardino pubblico attrezzato “grazie ad un finanziamento regionale di due anni fa riconosciuto dall’ex Giunta regionale di centro sinistra – ha continuato Catarci – e nella parte restante, grazie alla convenzione che il Municipio XI ha sottoscritto con la Lazio Baseball & Softball, si realizzerà un campo sportivo per tali attività, con le spese di costruzione e di manutenzione interamente a carico della società sportiva, riportando proprio in via Galba una storica presenza sportiva che nel tempo era andata perduta”. Un’opera che verrà realizzata in breve tempo, il cui esito è previsto per il prossimo anno. “Questa è la Roma del 2011 – incalza Catarci – la Giunta Alemanno aggrava la crisi e i problemi della città, i Municipi ad inventare risposte e a tutelare la cittadinanza, pur nell’assoluta mancanza di risorse e strumenti, per di più dovendo fronteggiare ostilità politica ed istituzionale di un Sindaco ed una Giunta comunale del tutto inadeguati”.
Non è dello stesso parere Andrea Baccarelli, Consigliere Pdl al Municipio XI: “Via Galba aspetta un intervento di riqualificazione da molto tempo, e non certo per colpa o per decisione del Sindaco Alemanno. Il Presidente Catarci e i suoi predecessori dovrebbero invece spiegare perché, negli ultimi 20 anni e fino ad oggi, nulla si è fatto per il quartiere. Probabilmente la risposta è che, per risolvere i problemi, serviva un Sindaco di centro destra”.
Simone Foglio, Capogruppo Pdl al Municipio XI, incalza: “Catarci ha effettuato una procedura di affidamenti diretto alla società Lazio Baseball & Softball che, a fronte dell’uso dello spazio per le sue attività sportive e per la realizzazione di una struttura adeguata, si è impegnata a investire una somma che si aggira intorno alle 55.000 euro l’anno, sulla manutenzione dell’area. Qui però ci chiediamo due cose: la prima è, visto che parliamo di uno spazio pubblico, perché non c’è stato un bando di gara per la sua assegnazione, e in secondo luogo in quale modo la cifra da investire sia stata pattuita e se è veramente congrua alle esigenze reali. Per questo con la mia parte politica stiamo procedendo a una raccolta di documenti per verificare che la procedura indicata si sia svolta in modo regolare attraverso gli uffici competenti”.
È lo stesso Presidente del Municipio XI che risponde sulla questione spiegando che “il procedimento è pienamente regolare, in quando è riconducibile alle convenzioni sulle concessioni di aree pubbliche a privati previste dal Comune di Roma”. Ciò è possibile se il privato si impegna al successivo mantenimento del terreno in concessione, nel mantenimento dell’ordine e del decoro. “Su via Galba, che è un’area molto grande e devastata, il Comune non ha dato un euro – continua Catarci – Il Municipio, quindi, si è fatto carico della questione inventandosi una soluzione. Abbiamo vinto un bando di 100.000 della Regione Lazio che ci ha consentito di avere dei finanziamenti per la realizzazione del giardino, che concentreremo su via Alessandro Severo. Ma quei soldi non sono abbastanza per coprire il rifacimento di tutta la “buca”, e quindi abbiamo affidato la parte restante alla Lazio Baseball & Softball completando la riqualificazione dell’area attraverso una struttura sportiva a impatto zero, e ad un mantenimento della pulizia e del verde. Abbiamo trovato da soli una doppia soluzione, quando sarebbe stato il Comune, invece, a doverci fornire dei finanziamenti”. La ‘buca’ di via Galba, dopo tanti anni, diverrà finalmente uno spazio agibile per i cittadini, liberandosi di quella coltre nebbia di indecenza che l’ha contraddistinta nel tempo. Responsabilità politiche a parte, la rinascita di uno spazio verde, nel grigio di una Roma sempre più urbana, è davvero una boccata d’ossigeno per tutti, che speriamo possa dare l’impulso ad un’attenzione sempre maggiore verso problematiche di questo genere.

Serena Savelli