Home Municipi Municipio VIII

San Paolo: dal Comune il bando per l’assegnazione della Lazio Nuoto

Dall'opposizione municipale la polemicha, Foglio (Fi). “Ben altri i luoghi del Municipio da controllare e mettere a bando”

SHARE

SAN PAOLO – La notizia è stata già annunciata nella giornata di ieri dal Campidoglio, anche attraverso la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando di concessione per l’impianto sportivo di via Giustiniano Imperatore – via di Villa in Lucina nel quartiere di San Paolo. La piscina al momento (e da trentaquattro anni a questa parte) è gestito dalla polisportiva Lazio Nuoto. Nella giornata di oggi il bando, così come annunciato dal Comune, sarà anche pubblicato sul sito del Dipartimento Sport e Politiche Giovanili, oltre che sull’Albo Pretorio e sui quotidiani locali e nazionali.

IL BANDO – La piscina nella conformazione attuale (al pian terreno di via Giustiniano Imperatore 199) è stata realizzata nel 2010 all’interno del piano di riqualificazione dell’area, dopo che la vecchia sede (distante poche decine di metri) era stata dismessa. Sulla necessità di questo bando ha poi proseguito il Comune in una nota: “È stato necessario procedere in quanto la concessione dell’impianto, una piscina di 25 mt e 6 corsie finora in affidamento alla SS Lazio Nuoto, era scaduta e senza richiesta di prolungamento”.

DAL COMUNE – Parla invece di trasparenza l’assessore allo Sport Daniele Frongia: “Un nuovo e ulteriore passo che riporta la trasparenza al centro dell’azione amministrativa del Comune, al fine di assegnare spazi sportivi. Iniziamo il 2019 con il passo giusto, dobbiamo mettere a bando il più alto numero di impianti in scadenza, scaduti o chiusi, dando ai cittadini la possibilità di usufruire di spazi sportivi adeguati e di livello. Questo è solo il primo bando previsto per il 2019, ne seguiranno a breve altri, ringrazio il Dipartimento Sport per l’impegno profuso sotto questo profilo”.

LA POLEMICA – Su questa vicenda è intervenuta anche la politica locale, con il consigliere di Fi, Simone Foglio, che ha sottolineato come gli attuali gestori, su indicazione del M5s capitolino, stessero procedendo alla stesura di un Project Financing per l’assegnazione della piscina: “È strano che il M5s punti ad aprire il 2019 proprio con la messa a bando di una struttura così importante per il quartiere. La società sportiva ha un bacino d’utenza enorme e soprattutto negli anni si è distinta nella preparazione di atleti di altissimo livello – aggiunge il consigliere forzista – Inoltre gli stessi gestori stavano preparando il project financing per partecipare ad un bando che sarebbe dovuto arrivare da qui ad un paio d’anni. Invece adesso non capiamo i motivi di questa accelerazione, quando invece ci sarebbero ben altre situazioni sul Municipio VIII da prendere in considerazione e da mettere finalmente a bando per un nuovo e più trasparente affidamento”.

LeMa