Home Municipi Municipio VIII

Sovrintendenza, Municipio VIII e cittadini verso la gestione delle aree archeologiche

SHARE
parcotorre1

Firmato il protocollo per la valorizzazione delle aree attraverso le buone pratiche e la partecipazione

IL PROTOCOLLO – Se ne parlava da alcuni mesi e ora la firma è arrivata. Il Municipio VIII e la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali hanno infatti sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato a favorire la valorizzazione, la diffusione della conoscenza e la fruibilità di alcune aree archeologiche con valenze storico-artistiche di proprietà capitolina, presenti sul territorio municipale. A dare la notizia della firma è il Presidente del Municipio VIII, Andrea Catarci, che al contempo ringrazia il presidente della Commissione Cultura municipale Flavio Conia, per il lavoro necessario al raggiungimento di questo obiettivo.

LA PARTECIPAZIONE – Punto focale del protocollo è ancora una volta la partecipazione della cittadinanza, soprattutto per la manutenzione delle aree verdi in questione. “Il Progetto – spiega il minisindaco in una nota – prevede la partecipazione diretta di cittadini, associazioni, comitati, per la riqualificazione dei parchi del territorio. Tra queste aree il Municipio ha individuato il Parco della Torre a Tor Marancia – da tempo in attesa di adozione Ndr – e i giardini nei pressi delle Mura Aureliane, in via del Campo Boario”.

LE BUONE PRATICHE – Quello del Municipio VIII è un territorio sul quale la partecipazione della cittadinanza di certo non manca. A ricordare alcune delle buone pratiche attivate dalle rete territoriali e dall’associazionismo è ancora una volta il presidente Catarci che punta ad ampliare ulteriormente queste esperienze con il coinvolgimento della Sovrintendenza: “Già nel recente passato sul territorio abbiamo sperimentato queste buone pratiche, con il Campo Internazionale di Lavoro di Legambiente al Parco di Commodilla alla Garbatella – il Garbatella History Camp del Comitato Parco Giovannipoli Ndr – Il Municipio VIII lavorerà per creare percorsi di partecipazione con i cittadini con il sostegno e la competenza della Sovrintendenza Capitolina, anche attraverso specifici percorsi informativi rivolti alla cittadinanza”.

LeMa

 

SHARE