Home Municipi Municipio VIII

Sull’Appia Antica c’è un bus che non passa dal 2000

Dal Municipio VIII si torna a chiedere il ripristino della fermata del 660, oltre ad un potenziamento del trasporto in zona

SHARE
parcoappiatrafficodomenica1

APPIA ANTICA – Le celebrazioni del Giubileo dovrebbero portare grandi benefici alla città. Con lavori, interventi e la realizzazione di collegamenti funzionali all’arrivo di turisti e pellegrini. Purtroppo per la Regina Viarum, l’Appia Antica, il Giubileo del 2000 non ha portato soltanto benefici. L’esempio più interessante riguarda la soppressione della fermata della linea 660 in prossimità delle Catacombe di San Sebastiano. Eliminata per la realizzazione di alcuni interventi, l’importante fermata che permetteva l’agevole visita al sito non è stata più ripristinata.

UNA FERMATA NECESSARIA – A riportare l’attenzione su questa vicenda è stata una Risoluzione presentata dalla Consigliera del Pd in Municipio VIII, Eleonora Talli, da tempo impegnata sulle numerose criticità di questo quadrante. Il 660, oltre ad essere un importante collegamento per agevolare la visita del complesso delle catacombe, è anche l’unico bus della zona che parte dalla fermata di Colli Albani sulla Metro A. Un vantaggio notevole, come ha spiegato nell’atto la Consigliera Talli, perchè collega l’Appia Antica alla linea A e ai flussi turistici. Un documento simile a quello votato dal Municipio VIII nei giorni scorsi era stato presentato anche nel 2016, senza però aver sortito alcun effetto.

VERSO IL POTENZIAMENTO – La Consigliera Talli ricorda di aver anche consegnato questo stesso documento anche all’assessora capitolina alla Città in Movimento, Linda Meleo, appena un anno e mezzo fa, “quando organizzai un incontro con alcuni cittadini dell’Appia Antica, ma non si è visto comunque nessun miglioramento. Oggi – seguita la consigliera dem – finalmente anche da parte dell’agenzia mobilità di Roma Capitale c’è la volontà di ripristinare la fermata che trasporterà ancor più turismo e gioverà alla catacombe di San Sebastiano e ai ristoranti della zona”. Una prospettiva auspicabile, soprattutto visto che “la Giunta capitolina potrebbe decidere di portare avanti il progetto di chiusura della Regina Viarum con ZTL che creerebbe non pochi disagi ai residenti e commercianti della zona – conclude Talli – Ho chiesto di verificare inoltre la possibilità di sistemare tutte le fermate Atac in Via Appia Antica perchè situate sulla strada: davvero pericolose”.

Leonardo Mancini