Home Municipi Municipio VIII

Tar da’ ragione a Santa Lucia: Regione e Ministero provvedano

SHARE

Una nuova sentenza del Tar del Lazio dà ragione al Santa Lucia: le tariffe sulle prestazioni ospedaliere devono essere rinnovate. A dare la notizia una nota della Direzione che pubblichiamo. Sulla questione si è espresso anche Mario Dany De Luca, Responsabile nazionale politiche per il superamento dell’handicap dell’Idv.

“Tariffe, ancora una volta il TAR del Lazio dà ragione alla Fondazione Santa Lucia Irccs nei confronti della Regione. E conferma in sostanza che l’Istituto percepisce da anni meno di quanto dovrebbe dalla amministrazione regionale.
A cinque anni dal ricorso presentato dalla Fondazione i giudici amministrativi hanno concesso al Ministero della Salute altri 30 giorni di tempo per determinare le nuove tariffe sulle prestazioni ospedaliere e di assistenza specialistica ambulatoriale. In caso di inottemperanza da parte del Ministero, il TAR ha disposto che a provvedere, entro 60 giorni, sia la Ragioneria Generale dello Stato, attraverso la nomina di un commissario ad acta.” Ecco quanto ha dichiarato la Direzione dell’Irccs successivamente al pronunicamento.

Mario Dany De Luca, responsabile nazionale politiche per il superamento dell’handicap dell’Idv, ha commentato così la decisione del Tar laziale:

“Ancora una volta una sentenza, questa volta il Tar del Lazio, interviene a sancire le ragioni dell’Istituto Santa Lucia, questa volta sul giusto corrispettivo per le prestazioni. L’istituto però, e soprattutto i suoi utenti, continuano a rimanere nel limbo della provvisorietà, legato ad una serie di sentenze che suppliscono l’assunzione di responsabilità che la politica rifiuta. Disabili in riabilitazione presso il Santa Lucia e le loro famiglie aspettano fiduciosi che le istituzioni preposte smettano di delegare alla magistratura e assumano i provvedimenti necessari all’istituto per proseguire serenamente la sua attività.”