Home Municipi Municipio VIII

Tintoretto: il parco-lavanderia dei nomadi

SHARE
nomaditintorettoRID

L’area vicina alla Laurentina è diventata una lavanderia, mentre dal Municipio si parla di spostamento dei giochi

LA LAVANDERIA DEI NOMADI – L’area verde su via del Tintoretto all’angolo con via Laurentina, che questa mattina è salita agli onori delle cronache dopo un articolo su un noto quotidiano romano, è stata più volte oggetto di segnalazioni da parte della cittadinanza. La presenza di senza fissa dimora nell’area, impegnati il più delle volte a lavare e stendere il proprio bucato, è una consuetudine oramai da parecchi mesi. Tanto da far addirittura parlare di spostamento dell’area giochi: “Il Municipio Roma VIII ripetutamente ha sottolineato la pressoché totale inutilità del giardino attrezzato all’interno dell’area – dichiara il presidente del Municipio, Andrea Catarci – frequentato pochissimo dai residenti della zona perché un luogo più simile ad un’area di sosta autostradale che ad un giardino pubblico”. 

LO SPOSTAMENTO DEI GIOCHI – Una delle richieste avanzate dall’istituzione di prossimità riguarda quindi lo spostamento dei giochi per bambini e delle attrezzature presenti nel parchetto: “Si è chiesto più volte di spostare i giochi, le panchine e gli altri arredi negli altri spazi verdi ed in più di un’occasione si è segnalata la presenza di persone senza fissa dimora – seguita Catarci – Si rinnovano con forza le richieste avanzate, alla Polizia Locale per un intervento di verifica dell’ennesima situazione di degrado evidenziata e al Dipartimento Ambiente per lo spostamento di quelle strutture in aree verdi più vicine alle abitazioni e più frequentate della zona, lasciando lo spazio in questione a verde o per gli scopi del caso”. 

LA REAZIONE – Una possibilità che non piace al Capogruppo di Fi, Simone Foglio, che non crede sia possibile risolvere questo tipo di criticità togliendole da sotto gli occhi dei cittadini: “Purtroppo quanto riportato oggi circa la presa in possesso da parte dei rom di un’area giochi per bambini e trasformata nella loro lavanderia, non è isolato – spiega Foglio – Sono mesi che denunciamo lo stato di insicurezza e di degrado che vivono interi quartieri del Municipio”. Gli esempi portati dal Consigliere sono quelli che si riscontrano anche nelle segnalazioni più volte fatte dalla cittadinanza: “Vergognosa è la situazione nel quadrante di Montagnola e Tormarancia, dove al persistere della presenza di nomadi nella ex Fiera si susseguono occupazioni impunite e allestimenti di campi rom improvvisati – conclude – Il tutto tollerato dal becero buonismo della sinistra che governa da 20 anni ininterrottamente questo territorio”.

 

LM