Home Municipi Municipio VIII

Topi Municipio VIII: tutta questione di scienza

SHARE
topomunviiiRID

Continua lo scambio di battute tra Presidenza e opposizione

IL RETROSCENA – Lo scorso martedì gli esponenti municipali di Fi avevano dato la notizia della possibile presenza di topi all’interno degli uffici anagrafici della sede di via Benedetto Croce. Immediata la risposta della presidenza che, definendo ‘scienziati’ gli esponenti forzisti, ironizzava sulla loro capacità di parlare di topi con il solo rinvenimento di alcune feci. La reazione dell’opposizione municipale non si è fatta attendere, con il ritrovamento venerdì scorso di un topo proprio negli uffici in questione.

IL RITROVAMENTO – “Come era facile prevedere, non serviva essere scienziati per rendersi conto che Catarci e Marino rappresentano la peggiore sinistra d’Italia che spreca le limitate risorse economiche finanziando i centri sociali e sodalizzando con le occupazioni abusive organizzate – hanno dichiarato i Consiglieri Foglio, Buonincontro e Federici – Intanto le scuole cascano a pezzi e gli uffici municipali sono pieni di topi. Solidarietà al personale amministrativo del Municipio e a tutti i dirigenti, Direttore in primis, costretti a dover fronteggiare anche quest’inconveniente”.

LA REAZIONE – Lo scambio di battute non si è placato, incalzato dal Presidente Catarci che in una nota afferma: “A conferma del fatto che davvero trattasi di fior di scienziati, all’interno degli Uffici anagrafici del Municipio sono stati effettivamente rinvenuti due piccoli topi, come solennemente e solertemente annunciato dai Consiglieri locali di Forza Italia. Ammettendo che ne avevamo dubitato, ora non resta che riconoscere la perspicacia politica dell’opposizione ed il valore inestimabile della duplice scoperta – ironizza Catarci – primo, a Roma esistono e girano ratti di varie dimensioni, dalle pantegane ai topolini; secondo, non sono dotati di particolare intelligenza e capita spesso che cadano vittime di trappole messe dagli ingrati umani”. Il Presidente Catarci ha poi risposto a quanti nei giorni scorsi avevano chiesto le sue dimissioni: “In questo caso, grazie al lavoro efficiente di derattizzazione predisposto dal Direttore del Municipio, la colla ha imprigionato per sempre i due animali. Il sottoscritto ne sta ora rispondendo alla propria coscienza e sta valutando la possibilità di ritirarsi dalla vita pubblica per non aver fermato in tempo il Direttore. E pare che anche il Sindaco Marino sia attanagliato da dubbi simili”.

Leonardo Mancini