Home Municipi Municipio VIII

Tre giorni di quotidiane resistenze tra ambiente e socialità

SHARE

Alla città dell’utopia un week-end di riflessione, dibattiti, video, concerti e teatro.
Si parte oggi con il dibattito “Resistenze dal basso, l’Aquila del post terremoto” alle ore 18.00 con la partecipazione del giornalista del manifesto Andrea Palladino; alle ore 21 inoltre avrà luogo l’inaugurazione di una mostra fotografica e la proiezione del documentario “Yes, We Camp” di Alberto Puliafito. Sabato 10 sarà dato spazio al dibattito sul tema “Ambiente tra devastazione e resistenza comunitaria” per promuovere una riflessione sulle strategie d’azione comuni da seguire contro lo sfruttamento delle risorse ambientali e naturali.

Alle 21 ci sarà lo spettacolo teatrale “Eco” per cercare insieme come fermare il saccheggio della nostra casa che è la Terra. Domenica 11, invece, si parlerà del modo in cui vengono create resistenze sociali e culturali. Cosa vuole dire costruire resistenze sociali e culturali quando dissenso e espressione della cittadinanza attiva sono costantemente impediti? Cosa unisce leggi fasciste come il pacchetto sicurezza con i tagli a scuola e sanità, la permanente limitazione della libertà di stampa e la repressione alla resistenza contro la nuova base Usa di Vicenza? E soprattutto come resistere e costruire socialità e cultura comunitarie quando la violenza strutturale a cui siamo sottoposti ci vuole atomizzati e gerarchizzati in base a potere e denaro? Come interpretare il conflitto sociale che viviamo e sopratutto come possono le resistenze sostenersi e potenziarsi a vicenda? A quest’incontro parteciperà Enrico Campofreda, collaboratore di Terra. A seguire concerto con Evi Evan, una formazione greco-italiana che mescola ritmi e suggestioni tratti dai canti della diaspora greca di Smyrne ed Istanbul. “La Città dell’Utopia” è da sempre un Laboratorio sociale e culturale che affronta i principali temi legati ad un nuovo modello di sviluppo locale e globale che sia equilibrato, sostenibile, giusto. Un laboratorio che valorizza e collega le esperienze e le potenzialità dei diversi soggetti del territorio, che offre delle opportunità per i cittadini di partecipare allo sviluppo ambientale e sociale del quartiere e creare delle reti di socializzazione e solidarietà. A cinque anni dalla prima edizione di Quotidiane Resistenze si è arrivati ad una nuova occasione che ci permetta di esplorare il concetto di resistenza nelle sue molteplici forme di azione quotidiana e di azione sociale e politica, focalizzandoci sul contesto italiano e sulla costruzione di un’alternativa possibile. Il tutto in un luogo – La Città dell’Utopia – che è esso stesso un esempio di resistenza quotidiana. Un casale tra i condomini salvato dall’abbandono dai volontari del servizio civile internazionale e dedicato ad attività locali, nazionali e internazionali sui temi della pace, della solidarietà, della multiculturalità, dello sviluppo sostenibile, della partecipazione e dell’incursione sociale, simbolo di un’idea di città diversa. Un esempio di rinascita, dunque, per le nostre case, per i cittadini dell’Abruzzo, per la nostra Terra.

 

Info:
La Città dell’Utopia
via Valeriano 3
(metro san paolo)
http://www.lacittadellutopia.it

Arianna Adamo
Urloweb.com