Home Municipi Municipio XI

A Corviale sbarca la grande Opera

SHARE
corviale

Una serata speciale nel Municipio XI per la rassegna ‘la cultura attraversa la città’

LA RASSEGNA – Un pianoforte, il coro del Teatro dell’Opera e una grande selezione artistica, il tutto affiancato dalle periferie della città, spesso dimenticate quando si parla di cultura. Sono questi gli ingredienti della rassegna ‘La cultura attraversa la città’, una serie di eventi culturali gratuiti voluti dall’Assessore alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica Flavia Barca per tutti i quartieri di Roma e che coinvolgeranno anche l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Teatro di Roma e tutte le grandi istituzioni culturali della città. “L’arte e la cultura – ha dichiarato l’Assessore Barca – sono i principali strumenti per creare coesione sociale e coinvolgere i cittadini nella vita della città, riqualificare i quartieri, rigenerare spazi degradati. Per questo credo sia indispensabile riconnettere il tessuto cittadino con il rilancio della cultura nei quartieri e nelle nuove centralità, attraverso processi di collaborazione con i 15 Municipi. Una maggior condivisione delle politiche culturali con gli enti di prossimità è l’unica via per realizzare progetti che rispettino le specificità, architettoniche e sociali, dei diversi quartieri, per ideare una programmazione culturale organica capace di intercettare i bisogni variabili e i desideri espressi dal territorio, per mettere in rete esperienze, enti, operatori e associazioni. La cultura deve attraversare, contaminare tutta la città”.

 

L’APPUNTAMENTO DI CORVIALE – una contaminazione che partirà domani coinvolgerà la zona di Corviale nel Municipio XI. Una serata speciale dalle ore 21.00 in via Marino Mazzacurati nell’Aula Consiliare del Municipio. “È con questo spirito che sono nati i progetti per le Feste di Natale e il bando Estate Romana – seguita la nota dell’Assessorato alle Politiche Culturali – Tutto il Territorio è al centro delle nostre politiche e per noi è indispensabile riavvicinare le grandi Istituzioni culturali alla città e ai cittadini. Da questa riflessione nasce l’idea di portare l’Opera, l’Auditorium, Santa Cecilia, il Teatro di Roma, il Palaexpo nelle piazze e nelle zone periferiche, fuori dai palazzi spesso percepiti dai cittadini distanti e inaccessibili”. L’idea dell’Assessorato è quella di avvicinare le periferie alle grandi istituzioni culturali: “Molti abitanti di Roma non hanno mai avuto l’occasione di entrarci personalmente, magari pensando siano luoghi lontani dal proprio vissuto quotidiano. Noi vogliamo facilitare l’incontro e la scoperta e invertire la rotta. Un grazie sentito – conclude Flavia Barca – al sovrintendente Carlo Fuortes che ha raccolto questa sfida innovativa ed ha avviato il percorso, ma anche a Bruno Cagli, presidente dell’Accademia di Santa Cecilia, Marino Sinibaldi, presidente del teatro di Roma, al Presidente del Municipio XI Veloccia e a tutti coloro che hanno abbracciato con entusiasmo questa idea e sono già a lavoro per le prossime iniziative”.

APPREZZAMENTO PER L’INIZIATIVA – arriva anche dall’Assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale, Paolo Masini, che rimarca l’importanza di far tornare le periferie romane ‘protagoniste dll’attività culturale’: “L’iniziativa dell’Assessore Barca rappresenta un altro passo avanti in quell’opera di valorizzazione e riqualificazione che stiamo mettendo in campo nei nostri quartieri. Un percorso – spiega – che passa proprio per le contaminazioni e la messa in rete delle realtà migliori, e che sta dando i suoi frutti. Nella nostra prima estate romana la periferia sarà un protagonista d’eccezione: intrattenimento, musica,arte, architettura e cultura diffusa sono infatti gli ingredienti per riattivare quel tessuto socio-culturale che è stato abbandonato per troppo tempo”.

Leonardo Mancini