Home Municipi Municipio XI

Ballottaggio Municipio XI: volantini elettorali del PD nella bacheca dell’asilo

SHARE
volantini veloccia scuola

Santori-Catalano: “Durante le elezioni ci si ricorda delle scuole”. Veloccia: “Iniziativa personale di qualche genitore”

LA SEGNALAZIONE – Abbiamo ricevuto la denuncia di Fabrizio Santori, consigliere regionale di FdI, e dell’esponente municipale, Daniele Catalano, in merito all’affissione di volantini con chiare indicazioni di voto per il prossimo ballottaggio, affissi nella bacheca nell’atrio dell’Asilo privato convenzionato Le Farfalle a Casetta Mattei. 

LA DENUNCIA – Riportiamo la nota dei due esponenti di FdI: “In vista del ballottaggio l’avidità del PD per accaparrarsi posti di potere e poltroncine da Assessori non conosce vergogna neanche di fronte ai bambini. Con volantini e messaggi politici immortalati nella bacheca dell’atrio della scuola, fintamente scritti dalla mano di un bambino, il Presidente uscente del Municipio XI Veloccia del PD sta facendo campagna elettorale anche all’asilo privato convenzionato con il comune Le Farfalle, in via Casetta Mattei, sfruttando peraltro il suo ruolo di genitore e la presenza del figlio nella scuola. Il centrosinistra continua a non capire che i cittadini hanno le tasche piene di queste squallide strumentalizzazioni politiche e dopo circa un ventennale di governo dimostra di ricordarsi delle scuole, così come di altri luoghi sensibili, solo in momenti circoscritti per raggiungere i propri biechi scopi personali. Veloccia ci spieghi come mai durante la campagna elettorale c’è sempre spazio per la sua faccia che invita a votarlo mentre per il resto dell’anno è desaparecido quando i nostri figli si ritrovano a giocare tra i topi, in giardinetti abbandonati al degrado o in strutture fatiscenti a rischio crollo”.

LA REPLICA – Il minisindaco uscente, e ricandidato alla carica in Municipio XI, contattato telefonicamente ha così replicato: “Ovviamente noi non abbiamo utilizzato in alcun modo le bacheche delle nostre scuole a fini elettorali – dichiara il candidato PD Maurizio Veloccia – Ritengo, infatti, che sia stata l’iniziativa personale di qualche genitore che, nel volerci sostenere, ha pensato di poter usare questi spazi. Spero – conclude – che la funzionaria scolastica abbia rimosso i volantini dalla bacheca in questione e, se così non fosse, prego di farlo immediatamente”.

+++AGGIORNAMENTO+++

In relazione alla dichiarazione dei due esponenti di FdI nella quale si accusa Maurizio Veloccia si sfruttare il “suo ruolo di genitore e la presenza del figlio nella scuola”, il minisindaco uscente aggiunge: “Trovo vergognoso l’attacco del Signor Catalano e del Signor Santori: mio figlio ha 9 giorni e non va, quindi, in nessun nido – conclude – Lasciamo stare davvero i bambini”.

LeMa