Home Municipi Municipio XI

Bilancio Roma Capitale: anche il Municipio XI approva il testo

SHARE
sedearvalia

Un Mln di euro per mercato Macaluso e ristrutturazione delle scuole di Ponte Galeria, di via delle Vigne e della Pascoli a Marconi

L’APPROVAZIONE – Anche il Municipio XI nel tardo pomeriggio di ieri ha approvato la Delibera sul Bilancio Previsionale di Roma Capitale. Come in altri municipi anche Arvalia giudica positivamente la presentazione del bilancio nei tempi e nei termini dettati dai regolamenti: “La tempestività della presentazione del bilancio è il primo elemento positivo, perché garantisce la possibilità di pianificare gli interventi e di poter operare con un orizzonte temporale ampio e certo – dichiara il Presidente del Municipio XI, Maurizio Veloccia – Così come la possibilità di avere piena disponibilità delle risorse iscritte a bilancio: a differenza degli anni passati, infatti, dove più della metà delle risorse erano di fatto bloccate dal Patto di Stabilità, oggi facciamo chiarezza poiché ciò che è scritto sul bilancio è immediatamente spendibile, in una prospettiva triennale che permette una maggiore trasparenza nella gestione delle risorse”.

IL SOCIALE – Positiva l’affermazione del presidente, secondo il quale sarà possibile non solo proseguire con i servizi erogati fino ad oggi, ma anche aumentare l’offerta: “Con queste risorse aggiuntive il nostro Municipio confermerà la costante attenzione al sociale, con particolare riguardo alla prevenzione delle situazioni di disagio: aumenteremo l’offerta dei Centri Giovanili con l’istituzione di un nuovo Centro di Aggregazione, manterremo e potenzieremo i Centri Ricreativi Estivi per i più piccoli aggiungendone un altro ai quattro già realizzati lo scorso anno – seguita Veloccia – Saranno ripristinati, dopo anni di sospensione, i soggiorni estivi per anziani e torneremo ad intervenire per ridurre le liste di attesa delle assistenze domiciliari. Di particolare rilievo il potenziamento dell’assistenza scolastica ai bimbi con disabilità”. 

TRASPARENZA E SOBRIETÀ – Anche nel Municipio XI si torna a parlare di trasparenza, grazie al bilancio potrebbero prendere piede iniziative come lo streaming delle sedute del Consiglio e la gestione informatizzata delle segnalazioni rivolte all’Ufficio Tecnico “in modo da costruire un processo chiaro ed efficiente di gestione dei guasti nelle scuole e sulle strade di competenza municipale – aggiunge – Confermato, anche quest’anno, l’annullamento delle spese discrezionali della politica per rispondere con i fatti alla necessità di dare giusto seguito alla richiesta di sobrietà e rigore”. 

ABUSIVISMO E INTERVENTI – Si arriva poi agli investimenti, che partono dall’individuazione di circa 100mila euro per la lotta all’abusivismo edilizio, senza dimenticare il milione di euro destinato ad ogni municipalità dal Piano di Investimenti: “Serviranno a garantire decoro e manutenzioni nel nostro territorio, individuando insieme ai cittadini gli interventi da eseguire. A questo si aggiungono i fondi (1 milione di euro) per il rifacimento del mercato di Macaluso a Marconi, e la ristrutturazione straordinaria di tre scuole: il plesso di Ponte Galeria, quello di via delle Vigne e la scuola Pascoli a Marconi, nell’ottica di un riconfermato e costante impegno del Municipio per assicurare ai ragazzi del nostro territorio adeguati servizi scolastici”.

SFRATTI DECENTRAMENTO E PARTECIPATE – Anche nel Municipio XI viene proposto da SEL un Ordine del Giorno collegato alla delibera al bilancio che punta a sensibilizzare al riflessione sulla dinamiche occupazionali che si manifesteranno con la dismissioni delle società partecipate del Comune di Roma, ma anche “la necessità di dar seguito a tutte le questioni relative al decentramento – sottolinea il Capogruppo di SEL Alberto Belloni – il nostro atto impegna anche l’amministrazione a chiedere l’immediato blocco degli sfratti, in attesa di adeguate misure per la realizzazione di un piano cittadino dell’abitare, a prevedere interventi sulle politiche del lavoro e a considerare la possibilità di poter pervenire, quanto prima, alla gestione diretta dei bilanci da parte dei Municipi, limitando l’intervento di Roma Capitale unicamente alla correzione di eventuali errori o alla rispondenza con gli indirizzi del Campidoglio”.

DAI BANCHI DELL’OPPOSIZIONE – Dall’opposizione è principalmente il Capogruppo di Fdi, Valerio Garipoli, a manifestare il suo disappunto con un messaggio su Twitter “Nel Municipio XI cassati oltre 130 odg dell’opposizione! Approvato soltanto nel pomeriggio dopo 8 ore”. Già il 21 gennaio scorso, dopo la prima seduta municipale sul bilancio, Garipoli aveva manifestato il suo sdegno per l’andamento dei lavori: “Una scandalosa Maggioranza Pd, Sel e Lista Civica chiude in meno di un’ora la prima seduta di Bilancio di Roma. Soltanto 3 consiglieri su 19 (FdI e due del Pd) hanno preso parola per partecipare al dibattito sulle Proposte di Delibere. Oramai è chiaro come questa Maggioranza, lasciata sempre più sola dal Presidente Veloccia, sia inadeguata nel gestire i lavori d’aula e il rapporto con l’unica vera, valida e reale Opposizione chiamata Fratelli d’Italia che, in un anno e mezzo e anche durante il Bilancio, si è palesata seriamente attraverso interventi e proposte degne di nota”. Il M5S del Municipio XI ha voluto ricordare la funzione non vincolante del parere municipale sul Bilancio di Roma Capitale: “I municipi non hanno autonomia di bilancio e pertanto i pareri che vengono dati dai vari Consigli sono del tutto inutili e costano cari. Speriamo di avere un giorno un vero decentramento amministrativo. Detto questo – prosegue Alessio Marini del M5S – ci auguriamo che il milione di euro stanziato per manutenzione strade non sia poi ricollocato su altre voci di spesa, magari collegate a eventi che coinvolgano amici o associazioni vicine a politici. Invece, nessun taglio alle spese inutili, Veloccia, per esempio, continua a girare con auto e autista forniti dallo Stato. Questo dispiace davvero, che si continui a dissipare il denaro dei Cittadini e non sembra che la vicenda di Mafia Capitale abbia portato maggior saggezza e buon senso nella Maggioranza – concludono – A tal proposito ora vedremo quanti altri sprechi emergeranno dall’accesso agli atti che abbiamo fatto su l’assistenza sociale nell’XI municipio”.

LM