Home Municipi

Canile Muratella: esplode la polemica

Con l'insediamento del nuovo gestore si accendono le tensioni al canile Muratella

SHARE

Come già annunciato, i canili di Roma hanno attualmente un nuovo gestore. Il canile di Muratella e quello di Ponte Marconi verranno gestiti per 12 mesi dal Rifugio Agro Aversano, una società campana aggiudicataria del bando di gara indetto dalla precedente Amministrazione Tronca e la cui decorrenza è a partire da 1 gennaio di quest’anno. Proprio ieri mattina il nuovo gestore si è presentato al canile di Muratella seguita dalle Forze dell’Ordine e dal personale del Dipartimento Ambiente di Roma Capitale. L’intento era quello di prendere possesso della struttura, attualmente ospitante 600 cani e 80 gatti. Fino ad oggi la struttura è stata manutenuta e gestita da volontari a costo zero, sostenuti solamente dalle donazioni dei cittadini.

LE TENSIONI – Il clima che si è creato è stato immediatamente di tensione. I volontari, sui social, hanno commentato così l’entrata del nuova società nella struttura: “Ci stanno cacciando. Questa mattina il nuovo gestore dei canili comunali, insieme alla questura e al Comune di Roma, ci hanno intimato di lasciare il canile”. Gli ex operatori lavorano da 9 mesi a titolo volontario nel canile di Muratella e la preoccupazione maggiore attuale è per il benessere degli animali. Ciò che è stato lamentato, oltre la posa dei lucchetti da un momento all’altro, è che gli animali non fossero stati adeguatamente accuditi e che il nuovo gestore si sarebbe presentato senza operatori, senza attivare una procedura corretta per il passaggio di consegne. Secondo quanto affermano i volontari, “ci sarà l’apertura di un tavolo tecnico finalizzata al mantenimento dei livelli occupazionali attraverso un percorso da concordare con l’amministrazione di Roma Capitale”.

Serena Savelli

SHARE