Home Municipi Municipio XI

Canili, De Priamo (PdL): “Subito nuovo modello di gestione”

SHARE
canilemuratella

«Necessario garantire efficienza, trasparenza e tutela animali»

«Sulla denuncia per maltrattamenti nei confronti dei responsabili del canile di Muratella – annunciata oggi dal titolare di un negozio di animali del Torrino – auspichiamo che il sindaco Alemanno, l’assessore De Lillo e l’Ufficio Tutela e Benessere degli Animali del Comune di Roma compiano subito tutte le opportune verifiche sullo stato di salute degli animali. A questo proposito, insieme al collega presidente della Commissione Sicurezza, Fabrizio Santori, abbiamo chiesto un sopralluogo anche alla Polizia Municipale».

È quanto dichiara in una nota il presidente della Commissione Ambiente e Tutela e Benessere degli animali del Comune di Roma, Andrea De Priamo.

«Pur senza volere né potere entrare nel merito – continua De Priamo – questa vicenda dimostra ulteriormente come sia necessario e non più prorogabile che l’Amministrazione comunale abbia propri strumenti di controllo sulla situazione all’interno delle strutture che gestiscono i cani, ribadendo la necessità – affermata già più volte – di voltare pagina sulla modalità di gestione dei canili per costruire un modello in house come previsto nel progetto di affidamento al Bioparco all’esame della Giunta Comunale. Il tutto per giungere ad un’organizzazione che, pur lasciando alle associazioni il compito di svolgere attività supplementari e di supporto, affidi all’Amministrazione ed a personale tecnico la responsabilità di una gestione efficiente e della tutela della salute degli animali. Constatiamo infatti che, a distanza di un anno e mezzo dall’insediamento della Giunta Alemanno, permane nella gestione dei canili comunali la medesima “posizione dominante” di una associazione che ha fortemente contraddistinto precedenti esperienze amministrative al punto che suoi illustri esponenti del passato si trovano ora all’interno degli uffici comunali competenti in materia».

«L’impegno dell’Amministrazione Comunale – conclude De Priamo – deve essere quello di dimostrare che è possibile coniugare rispetto ed amore per gli animali, trasparenza ed efficienza amministrativa e tutela dei lavoratori».

Marzia Lazzerini