Home Municipi Municipio XI

Corviale: il progetto del Palazzetto di via Maroi sarà ridimensionato

La rimodulazione punta ad intervenire anche su altre realtà sportive del quadrante

SHARE

CORVIALE – Dal Comune vengono annunciati interventi per le strutture sportive di Corviale, ma allo stesso tempo si rimodula il progetto del tanto atteso Palazzetto di via Maroi. “Dopo aver avuto incontri con il Coni, che poi ha interessato il Governo, abbiamo deciso di rimodulare il progetto del palazzetto dello sport di Corviale, prevedendo la realizzazione di un’altra struttura nello stesso Municipio XI”, afferma in una nota l’assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Daniele Frongia.

IL VECCHIO PROGETTO –  I lavori per il Palazzetto dello Sport di via Maroi, una struttura di oltre 13mila mq con tribune fisse e posti per circa mille spettatori, erano iniziati nel 2011 con l’amministrazione Alemanno. Gli interventi, durati circa due anni, si sono poi fermati nel 2013 e l’iter ha portato alla risoluzione, in danno alla società, della convenzione. Da quel momento del destino dell’impianto si è saputo ben poco, fin quando l’amministrazione Marino puntò a reperire le risorse utili alla conclusione dei lavori. In quell’occasione fu il CONI ad aiutare il Comune, stanziando 5 milioni di euro all’interno dei fondi per la partecipazione della Capitale alla corsa per ospitare le Olimpiadi. Nonostante il mancato coinvolgimento di Roma, il CONI aveva comunque assicurato i fondi, così i cantieri sarebbero potuti ripartire. Ma ora, con la nuova rimodulazione messa in campo dal Comune, la partita sembra essersi riaperta.

LE CRITICHE – Su questo nuovo progetto, ancora tutto da vedere, sono stati molto critici gli esponenti municipali del PD che si sono scagliati contro il numero uno dell’Assessorato alle Politiche Sportive: “L’assessore Frongia, quello che aveva promesso in campagna elettorale di far risparmiare al comune 1miliardo di euro, continua nella sua battaglia personale contro la verità e il buon senso – scrivono in una nota i consiglieri democratici in Municipio XI Maurizio Veloccia, Gianluca Lanzi, Giulia Fainella e Angelo Vastola –  È di ieri la notizia che abbiamo scovato in un carteggio mai pubblicato, in cui Frongia, su diretta indicazione della giunta del Municipio XI, chiede al CONI di utilizzare i 5 milioni di euro destinati al Palazzo dello Sport di Via Maroi (Corviale) per fare altro”. La lettera in questione risale ad ottobre ed è stata inviata dal Municipio XI all’Assessorato capitolino, per poi essere girata al CONI: “Tale notizia – aggiungono i Consiglieri del PD – è stata tenuta nascosta per 3 mesi, tanto che è stata fatta una lettera riservata e nessun atto di giunta, né se ne è mai parlato nelle aule consiliari di Municipio e Campidoglio”. Secondo gli esponenti municipali del Pd il problema non starebbe tanto nella rimodulazione del progetto di via Maroi, quanto nelle altre opere che vengono interessate da questa nuova ipotesi. Parlano infatti di una rimodulazione sbagliata perchè “in un caso perché chiede di finanziare opere di cui il comune non è proprietario, come per l’impianto del Calciosociale, oppure lo fa per opere che già hanno un proprio finanziamento come nel caso dell’impianto di Via Alagno”.

LO STATO DELL’ARTE – Intanto la nuova progettualità va avanti. Ad affermarlo è lo stesso Assessore Frongia che spiega: “È stato già presentato un piano esecutivo, condiviso tra gli uffici competenti e di concerto con Coni, Federazione e lo stesso Municipio. Si tratta di un progetto che rappresenta una valida alternativa, più sostenibile in termini di manutenzione e gestione rispetto a quello precedentemente ipotizzato. È una proposta, e siamo in attesa di una risposta da parte del Governo”. E ancora, “Corviale avrà il suo Palazzetto dello Sport. L’intento è quello di procedere con una riqualificazione dell’intera zona, installando anche un playground come spazio ludico sportivo e ristrutturando palestre e impianti nel quartiere”.

Leonardo Mancini