Home Municipi Municipio XI

Dibattito ancora aperto sul quartiere Muratella

SHARE
muratella2

Dal Municipio XV, i consiglieri Giusti e Palma, invitano le istituzioni ad intervenire per la risoluzione dei vari problemi. Intanto l’AMA bonifica alcune discariche abusive.

Sullo scorso numero di Urlo ci siamo occupati dei problemi che coinvolgono il quartiere Muratella. In questa zona mancano numerose opere di urbanizzazione primaria, come le strade, parte del sistema fognario, le aree verdi. Verso la fine del 2008, poi, si sono interrotti i lavori per la costruzione di un asilo nido e di una scuola materna. Inoltre, nei pressi di via Alessandro Marchetti, è presente un campo nomadi abusivo.
Con un comunicato stampa del 6 aprile, Marco Palma, Consigliere del Pdl al Municipio XV, interviene sulla questione: “Oggi mi sono recato personalmente a via Marchetti, in prossimità della meglio nota Collina Alitalia di Muratella, per incontrare cittadini e titolari di imprese dai quali ho ascoltato le proposte ed ho preso atto, oltre a quello di cui ero a conoscenza, dell’immutabilità della condizione di degrado rispetto alla quale la zona è inesorabilmente destinata da anni. Domani tornerò in zona insieme al neo Consigliere regionale Ing. Luigi Abate per visionare insieme ad una delegazione di residenti lo stato delle cose. Ho scattato alcune foto di via Marchetti, nell’area sosta, e dei cumuli di rifiuti tra i quali anche amianto, gomme e calcinacci. Per non parlare del continuo ampliamento dei vicini campi nomadi irregolari, da quelli su via Candoni, in prossimità di via della Magliana, fino a quello di via Marchetti e del vicino ospedale San Giovanni Calamita, nell’area Parco dè Medici”.
Su tutto ciò il Consigliere Palma presenterà un esposto alla ASL ed all’AMA, oltre che agli assessorati al Patrimonio del Comune e del Municipio, per verificare possibili assegnazioni e/o gestione dell’area oggi oggetto di degrado inqualificabile e di costi per l’amministrazione, oltre che una sottrazione di spazi per il quartiere.

Stefania Giusti, Consigliere del Pd al Municipio XV e Presidente della Commissione Urbanistica, commenta: “Il quartiere Muratella-Altamira sembra cancellato dall’agenda di Governo di questo Comune. Dopo 2 anni di amministrazione nessuna delle questioni più rilevanti è stata risolta: la strada principale, Via Crocco, ancora senza asfalto, costringe gli abitanti a slalom pericolosi solo per accedere alle abitazioni. L’eterno cantiere della scuola di via Pensuti giace lì fermo, e nessuno ha mai spiegato chiaramente come il Comune intenda sbloccarlo. Per non parlare infine della vicenda nomadi sulla collina Alitalia: il Sindaco venne qui in campagna elettorale a promettere di risolvere la situazione in poche settimane, ma dopo 2 anni i cittadini hanno visto solo aumentare il degrado. Di fronte a queste questioni, tutte di competenza comunale, il Municipio e gli abitanti da 2 anni chiedono di essere ascoltati, ma sono stati completamente ignorati. Speriamo almeno che la nuova Regione Lazio riesca a tutelare l’area di Riserva Naturale voluta dalla precedente Giunta, per scongiurare il pericolo che a ridosso del quartiere sorga il più grande centro di autorottamazione d’Europa”.
Ma sembra che qualcosa si stia muovendo: dal 9 aprile infatti sono partite le operazioni di bonifica delle numerose discariche presenti in via Marchetti, nei pressi di Magliana Vecchia e Muratella. Le operazioni sono condotte dall’AMA con macchinari in grado di rimuovere tonnellate di rifiuti, tra cui alcuni speciali, che nel tempo sono stati deposti illegalmente a pochi passi dalla Riserva Naturale della Tenuta dei Massimi. Augusto Santori (Pdl): “Più volte ho provveduto a richiedere a gran voce al Municipio la recinzione dell’area e l’installazione di strutture che fossero in grado di impedire a furgoni e automezzi di poter accedere all’area interessata senza nessun risultato. A questo punto, dopo questa bonifica, nel caso in cui si ripresentasse in futuro uno stato di degrado la responsabilità della Giunta Paris sarà palese”.

Andrea Falaschi