Home Municipi Municipio XI

Il 13 marzo la manifestazione dei contrari alla Preferenziale su via Portuense

La protesta che vede uniti residenti, commercianti e forze d'opposizione prenderà il via a largo Volontari del Sangue alle ore 17

SHARE

PORTUENSE – Cittadini e forze d’opposizione scenderanno in piazza il 13 marzo prossimo per protestare contro la realizzazione di una corsia preferenziale su via Portuense da largo La Loggia a via G. Belluzzo. A dare notizia della manifestazione, invitando i cittadini a partecipare mercoledì 13 marzo alle 17 in largo Volontari del Sangue, sono i capigruppo municipali d’opposizione Veloccia (PD), Garipoli (FdI), Martone (DemA), Calzetta (FI), Catalano (Lega) e Marsella (MDP).

LA CONTRARIETÀ – In strada, affermano i consiglieri, oltre alle forze politiche ci saranno cittadini e commercianti: “Il progetto non convince proprio nessuno – spiegano – ed è stato già contestato: dalla raccolta firme dei residenti al voto contrario in Consiglio municipale il 9 gennaio scorso, sino alle numerose assemblee svolte con i commercianti del quartiere. Una strada che, con le ultime migliorie di questi mesi – apertura sottopasso e nuovo mercato plateatico di Vigna Pia ndr. – ormai non presenta più criticità se non nel tratto all’altezza di Piazza della Radio. La corsia preferenziale invece genererà nuovo traffico”.

IL PROGETTO – L’avanzamento del progetto è stato messo nero su bianco dal bando per l’assegnazione dei lavori pubblicato il 30 dicembre e, se non ci dovessero essere intoppi, si potrebbe arrivare alla cantierizzazione di quest’opera già tra luglio e settembre. Si parla di 1 chilometro e 700 metri, tra largo La Loggia e via Giuseppe Belluzzo (costo circa 1,2 milioni di euro). Una preferenziale per il passaggio degli autobus che una volta arrivati al sottopasso ferroviario rientreranno nel traffico ordinario per proseguire in direzione di piazzale della Radio. Una corsia protetta al centro della carreggiata con nuove pedane di fermata per i mezzi pubblici.

LA MANIFESTAZIONE – La manifestazione del 13 marzo, nell’idea degli organizzatori, servirà a dimostrare all’amministrazione municipale e capitolina la contrarietà dei cittadini a questo progetto: “Saremo uniti, oltre le singole appartenenze politiche e partitiche, per dimostrare l’inutilità del progetto, sostenere la forte contrarietà dei residenti e dei commercianti e chiedere con forza che Roma Servizi per la Mobilità ritiri il bando di gara pubblicato – scrivono in una nota i capogruppo d’opposizione – Invitiamo tutti i cittadini – a partecipare alla manifestazione di protesta per dare un forte segnale all’attuale amministrazione del M5S di Roma e del Municipio XI incapace di ascoltare e condividere le scelte con il territorio”.

LeMa

(Nella foto il rendering del progetto)