Home Municipi Municipio XI

INTERMUNDIA SBARCA AL TRULLO

SHARE

Dal 27 al 29 giugno a viale Ventimiglia. Santori replica.
Comincia domani sabato 27 giugno l’edizione 2009 del festival Intermundia, che quest’anno si svolgerà nel quartiere Trullo. Il celebre festival interculturale, che dal 1997 fino allo scorso anno si è svolto nei giardini di piazza Vittorio,  sarà per tre giorni in viale Ventimiglia, in un quartiere simbolo dell’integrazione e della presenza di diverse etnie.

Piazza Vittorio è stato per undici anni uno degli eventi pubblici più attesi della città. Infatti la penultima edizione ha visto la partecipazione di oltre 30mila persone, di cui circa 4 mila bambini. Quest’anno viale Ventimiglia ospiterà il Festival per tre giorni, da sabato 27 giugno e fino a lunedì 29 giugno. La manifestazione è  organizzata dal Municipio XV e dalla Provincia di Roma – assessorato alle Politiche Sociali e della Famiglia-, in collaborazione con l’Arci Solidarietà. “Il desiderio – dichiara Gianni Paris, presidente del XV Municipio – è quello di dare continuità e di recuperare il valore positivo dell’esperienza interculturale del Festival Intermundia, che ha portato tante scuole romane e tanti ragazzi e ragazze a confrontarsi con una sfida importante, quella di far incontrare culture diverse attraverso il dialogo, la musica, la cucina”. Il Programma prevede tre giornate di spettacoli, concerti, laboratori per bambini e dibattiti, offrendo un’importante occasione di confronto sui temi della convivenza, della conoscenza e dello scambio tra culture. E ancora momenti di gioco e di scambio tra minori e adulti di diverse provenienze; uno spettacolo teatrale risultato di un lavoro che ha coinvolto i minori rom del campo di via Candoni, mostre tematiche, dibattiti e seminari sui temi dell’intercultura, concerti di musiche dal mondo, come quello di Moni Ovadia lunedì 29 giugno.

Controbatte Augusto Santori, consigliere PDL del Municipio XV: “La manifestazione culturale Intermundia Arvalia è frutto dell’ennesimo utilizzo della giunta di risorse economiche che, più che ravvivare culturalmente i quartieri della periferia del Municipio, rappresentano iniziative puro frutto di ispirazioni ideologiche organizzate dai soliti noti. Tra gli altri organizzatori e partecipanti sono riportati oltre all’ARCI Solidarietà, anche realtà di centri sociali e associazioni vicine all’estrema sinistra che forse hanno finalmente visto scontare politicamente la cambiale del sostegno garantito in campagna elettorale al Presidente Paris, mentre restano fuori le tante associazioni di giovani e i comitati di quartiere cui viene rifiutato puntualmente un sostegno economico con motivazioni legate alle carenze finanziarie del Municipio XV. L’aspetto vergognoso . continua Santori –  è che tali iniziative non sono neanche passate per la Commissione Cultura del Municipio XV, decise autonomamente dalla giunta e per l’ennesima volta a danno dei quartieri e dei comitati che chiedono opportunità organizzative ed economiche in grado di incidere realmente sul tessuto sociale del quartiere attraverso iniziative che prevedano l’effettiva presenza di numerosi cittadini e non lo scarso coinvolgimento che, viceversa, da sempre caratterizza questa serie di iniziative” conclude Santori.

Urloweb.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SHARE