Home Municipi Municipio XI

Maggioranza e opposizione unite per dire no al campo nomadi irregolare della Muratella

SHARE

Oggi manifestazione in Campidoglio, dal XV Municipio aderiscono Pd e Pdl.

Da mesi ormai va avanti la polemica sul campo nomadi irregolare, lo stesso dove a fine agosto un bambino di tre anni perse la vita a causa di un incendio. Dai cittadini arrivano lamentele e i politici si associano, in un coro unanime che chiede a gran voce l’intervento dell’Amministrazione comunale per sgomberare l’insediamento abusivo della zona della collina Alitalia e far convogliare i nomadi verso strutture regolari e gestite dagli uffici competenti. Dal Campidoglio però non è arrivato ancora un provvedimento e dunque si è deciso di manifestare apertamente il disagio raggiungendo la sede istituzionale. Una protesta capace di mettere d’accordo destra e sinistra, il Presidente del XV Municipio, Gianni Paris (Pd) e il Consigliere Augusto Santori (Pdl), che da tempo continuavano a sollecitare un intervento da parte di Alemanno. Annunciando la sua partecipazione alla manifestazione Paris ha commentato: “Questi cittadini sono preoccupati perché le promesse del Sindaco Alemanno, fatte ripetutamente  e rinnovate per l’ennesima volta solo pochi mesi fa, di sgomberare il campo nomadi irregolare e di risolvere i problemi di decoro e sicurezza della zona non sono state affatto mantenute. Ancora una volta Alemanno e la sua Amministrazione di Destra confermano la loro incapacità ad essere credibili e vicini ai reali bisogni dei cittadini e dimostrano inadeguatezza nell’affrontare la questione dei campi nomadi spontanei nella nostra città e più in generale della sicurezza e del decoro dei quartieri in via di sviluppo”. Su sicurezza e decoro si è concentrato anche Santori, che in una nota ha espresso così la sua approvazione per la protesta, senza tacere una certa insofferenza per l’azione limitata predisposta dai compagni di partito del Comune, che fino a questo momento si è concretizzata in interventi sporadici della Polizia Municipale e nella decisione di installare due telecamere di sorveglianza. Ha infatti dichiarato: “A Muratella decoro e sicurezza sono i  grandi assenti e di questo il Sindaco dovrà tener conto affinché si arrivi entro breve allo sgombero dell’area occupata e al gravissimo stato ambientale in cui versa tutta la Collina Alitalia, contesto su cui sarà necessario stanziare enormi risorse per poter riqualificare efficacemente un territorio interessato da rifiuti e continui roghi” aggiungendo : “Via Marchetti era stata dichiarata zona insalubre già dalla ASL di competenza diversi mesi fa e oggi la situazione si è aggravata enormemente con resti di ferro, immondizie, gomme, perfino i wc chimici installati dal Comune di Roma sono stati danneggiati. Spero che la manifestazione di oggi prevista nel pomeriggio al Campidoglio e organizzata dai Comitati di zona serva a sollecitare la tanto agognata sferzata sul Piano Nomadi”. Attendiamo di conoscere gli esiti della protesta per capire se l’Amministrazione pianificherà un’azione concertandola anche col Municipio, intanto continua la solita, estenuante attesa.


Stefano Cangiano