Home Municipi Municipio XI

Magliana Antica: da sabato a doppio senso e con 50 parcheggi in più

SHARE
automaglianaantica

Una modifica alla viabilità dell’area per migliorare i flussi di traffico tra Majorana e Oderisi da Gubbio

VIABILITÀ – Convogliare il traffico, fluidificarlo e diminuire i tempi di percorrenza di tanti cittadini che, ogni giorno, rimangono imbottigliati all’incrocio tra via Majorana e via Oderisi da Gubbio. Da sabato 30 maggio tutto questo potrebbe diventare realtà, grazie ad una modifica nella viabilità di via Magliana Antica, che collega Majorana a Piazza Meucci. 

VIA MAGLIANA ANTICA – La strada diventerà a doppio senso di marcia consentendo il transito dei veicoli provenienti da Via Portuense e via Oderisi da Gubbio direttamente verso Piazza Meucci e quindi Lungotevere e via della Magliana.

I POSTI AUTO – Sempre sabato mattina, inoltre, aprirà il secondo piano del parcheggio pubblico, ancora in via della Magliana Antica, che renderà disponibili ulteriori 50 posti auto. “L’opera – fa sapere la presidenza del Municipio XI – si sviluppa su due piani, per una superficie complessiva di circa 3.000mq e accoglie, nel suo complesso, più di 100 parcheggi. Il piano rialzato della struttura, contenente 52 posti auto, era già aperto dallo scorso anno ma restava da ultimare la seconda parte”.

DA MUNICIPIO – “Con la riorganizzazione della viabilità di via della Magliana Antica e la contestuale disponibilità di ulteriori posti auto si consentirà un miglioramento del traffico nella zona e la decongestione del nodo Majorata/Oderisi da Gubbio, uno dei punti più critici del nostro territorio – spiega il presidente del Municipio Roma XI, Maurizio Veloccia – con i nuovi parcheggi di via della Magliana Antica, che si sommano agli altri resi disponibili nei mesi scorsi con l’apertura dei parcheggi di via Blaserna e via Tirone, sempre nel quadrante Marconi, continuiamo a dare respiro ad una zona ad altissima densità abitativa e con una grande vocazione commerciale, dove la mancanza di parcheggi è un problema quotidiano, soprattutto per i residenti”.

SHARE