Home Municipi Municipio XI

Magliana: Il Parco del Tevere si arricchisce di sei sculture

SHARE
Parco Magliana2

Veloccia: “Tra le sei sculture ce ne sarà una dedicata a Daniele Fulli”

Il Parco del Tevere di Magliana si arricchisce di sei sculture che arrivano dall’Accademia di Belle Arti di Roma. Sei opere, realizzate dagli allievi del corso Scultura Ambientale e Lapis Tiburtinus dell’Accademia saranno ultimate ed installate all’interno del Parco. L’area, un km di parco nato 2 anni fa nella Golena del Tevere di Magliana, ospiterà le sei sculture, realizzate in pietre laziali, selezionate dai docenti dell’Accademia tra quelle presentate dagli allievi del corso Scultura Ambientale e presentate, in forma di bozzetto, in conferenze e seminari e in una recente mostra presso il Teatro India. 

Ogni scultura ha un particolare significato legato alle specifiche vocazioni del Parco che si è scelto di valorizzare. Al termine dell’installazione, che proseguirà fino al 7 maggio sotto forma di workshop aperto a visitatori e scolaresche, le sculture saranno ufficialmente inaugurate Domenica 8 maggio alle 10,15, durante la manifestazione “1 Km di arte e paesaggio sul Tevere”.

“Il Parco sul Tevere realizzato dal nostro Municipio, il primo a Roma sulle sponde del fiume, riapre i battenti con un evento eccezionale: la collocazione di sculture realizzate dall’Accademia di Belle Arti di Roma. Il Parco, quindi, non sarà più solo un’area verde attrezzata per lo sport ed il divertimento, ma una sorta di Museo a cielo aperto – dichiara il Presidente del Municipio Roma XI, Maurizio Veloccia – ciò rappresenta un altro passo in avanti nel percorso di riqualificazione di Magliana: crediamo, infatti, che l’Amministrazione possa dare nuova vita ai quartieri dove la carenza di infrastrutture e servizi è stata storicamente più forte ed evidente anche portando le eccellenze – continua – Tra le varie sculture ce ne sarà una dedicata a Daniele Fulli, il giovane ragazzo assassinato proprio qui, quando ancora questo spazio era alla mercé di occupazioni abusive, vandali e degrado e rappresentava un grande elemento di insicurezza per tutto il quartiere – conclude – Pensiamo che sia un bel modo per onorare la memoria di Daniele”.

Successivamente all’istallazione e all’inaugurazione seguirà la pubblicazione di un catalogo, che documenterà l’intero progetto con la proiezione di un Video, presso l’Aula Magna dell’Accademia di Belle Arti di Roma.