Home Municipi Municipio XI

Magliana: l’incendio nello stabilimento occupato

SHARE
viadotto5

Lo stabile aveva una lunga storia di occupazioni da parte di senza fissa dimora

L’INCENDIO – L’incendio è scoppiato questa mattina in via della Magliana 296, all’interno dei locali dello stabilimento dell’ex Vela del Mar. L’intera via è avvolta in una coltre di fumo denso e le fiamme sono visibili anche a distanza. L’edificio si trova all’altezza dell’incrocio con la Roma-Fiumicino e l’incidente sta causando congestioni al traffico, soprattutto per gli automobilisti diretti verso via della Magliana, dove sono presenti i Vigili del Fuoco e gli uomini delle Forze dell’Ordine. Dai primi accertamenti non ci sarebbero feriti. Ancora da accertare le cause del rogo, anche se si parla della presenza di alcune bombole del gas, di materassi e vestiti lasciati ad asciugare. 

Guarda il video dell’incendio

SUL POSTO IL PRESIDENTE VELOCCIA – Sul luogo dell’incendio era presente anche il Presidente del Municipio XI, Maurizio Veloccia: “Vela de Mar è un capannone privato abbandonato da anni. A luglio scorso è stato sgomberato da 12 persone senza fissa dimora. Abbiamo intimato alla proprietà di metterlo in sicurezza la quale ha fatto alcuni lavori di messa in sicurezza che tuttavia non hanno impedito questo episodio. Un altro incendio è accaduto sempre in questo stabile. Verificheremo se il capannone potrà essere demolito anche per evitare nuove occupazioni”. Sulla vicenda interviene telefonicamente anche il Capogruppo municipale del PD, Gianluca Lanzi: “Quello dell’Ex Vela del Mar è uno spazio che più volte, nel corso del tempo, è stato occupato da cittadini senza fissa dimora: pertanto, l’episodio odierno potrebbe non essere l’unico e, anzi, potrebbero verificarsene di simili anche in futuro – spiega Lanzi – Per risolvere questo problema, bisognerebbe valutare l’ipotesi di procedere a una demolizione dello stabile o, quantomeno, ad effettuare lavori che impediscano che l’area venga nuovamente occupata: occorrono, quindi, interventi più risolutivi di quelli a cui abbiamo assistito fino a oggi”.

UNA STORIA DI CONTINUE OCCUPAZIONI – “Dal viadotto della Magliana così come dall’Eur – spiega il capogruppo di FdI, Valerio Garipoli – molti automobilisti hanno potuto osservare un’alta colonna di fumo. La zona è nota alle pagine della cronaca romana – ribadisce Garipoli – infatti nell’area, nonostante lo sgombero, sembra esserci tornata una nuova occupazione di nomadi e senza fissa dimora”. Immediato l’intervento dei Vigili del fuoco e delle Forze dell’Ordine: “Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco. Purtroppo ancora sconosciute le cause dell’incendio. In attesa di saperlo dalla Polizia Locale chiediamo al Presidente di prendere una posizione ed avere una maggiore attenzione al quartiere così come l’immediato sgombero e bonifica dell’area”. Sulle condizioni in cui versava l’edificio è intervenuto anche il Capogruppo di FI in Municipio XI, Marco Palma: “L’edificio era occupato da anni ed è stato più volte sgomberato, l’ultima volta circa un anno fa. Quello che sta bruciando è un ex stabilimento in disuso, non sappiamo cosa stia bruciando, il problema adesso sono le esalazioni – seguita Palma – Vediamo un fumo nero e denso. Sarebbe utile interessare l’Arpa, la Asl e la Regione per iniziare uno screening sanitario sui cittadini della zona, continuamente sottoposti a questo tipo di fumi”.

LeMa – Martina Bernardini

incendioviadotto1incendioviadotto2