Home Municipi Municipio XI

Magliana, restringimento del Viadotto: si aspetta l’ok per la sperimentazione

L’iter prevedeva la sperimentazione in estate, ma il tentativo di restringere l’immissione sul viadotto potrebbe subire qualche ritardo

SHARE

VIADOTTO DELLA MAGLIANA – Il 12 aprile scorso la Commissione Mobilità del Comune di Roma ha affrontato il tema del traffico sul viadotto in corrispondenza dell’immissione da via della Magliana. In quell’occasione è stato il Presidente della Commissione Enrico Stefano a parlare di un tratto di strada pericolo “che si è pensato di mitigare riducendo lo spazio della carreggiata dell’ultimo tratto della Roma Fiumicino”. L’iter per questo intervento avrebbe coinvolto Roma Servizi Per La Mobilità attraverso una Micro Simulazione, prima di passare alla sperimentazione vera e propria in programma per questa estate.

ITER IN RITARDO – All’annuncio della possibile sperimentazione di questa misura non sono mancate le critiche da parte delle opposizioni. I consiglieri hanno sottolineato come sperimentare il restringimento durante i mesi estivi avrebbe restituito dei dati falsati dal calo del traffico. Oggi, con la sperimentazione ancora non partita, è il consigliere di Fdi, Daniele Catalano, a riaccendere lo scontro: “Sono passati diversi giorni ormai dall’inizio dell’estate e il traumatico restringimento del viadotto della Magliana ancora non si è fortunatamente materializzato – ha dichiarato il consigliere in una nota – Dopo aver fatto sobbalzare nei mesi precedenti i cittadini che quotidianamente adoperano questa arteria per connettersi con l’Eur, la Roma Fiumicino o il centro città, oggi possiamo dire che questo rischio al momento non sussiste, forse i grillini si sono accorti che la fase di sperimentazione nel periodo estivo così come era stata annunciata, cioè quando moltissimi romani vanno in vacanza, avrebbe consegnato loro una visione fittizia della nuova mobilità. Oggi – conclude Catalano – depositerò un’interrogazione per avere delucidazioni al riguardo così da poter informare tutti i cittadini interessati a questa vicenda”.

LA SPERIMENTAZIONE CI SARÀ – Abbiamo voluto chiedere delucidazioni sulla sperimentazione a Marco Zuccalà, Consigliere e presidente della commissione Mobilità in Municipio XI: “Roma Servizi per la Mobilità doveva effettuare delle micro-simulazioni sull’area interessata – ci spiega il consigliere raggiunto telefonicamente – proprio lo scorso venerdì abbiamo ricevuto la nota tecnica che richiede la partenza della sperimentazione vera e propria. Ora tutte le parti interessate dovranno rispondere dando il loro consenso – non il Municipio XI in quanto si tratta di grande viabilità in capo a Roma Capitale ndr –  poi partirà la sperimentazione, magari un po’ in ritardo, ma partirà”. Con l’estate che avanza sembra sempre più probabile che questa nuova viabilità sarà testata a ridosso del mese di settembre, con la possibilità di ottenere dei dati riferiti al traffico abituale della strada, non influenzati dalle partenze estive.

Leonardo Mancini

SHARE