Home Municipi Municipio XI

Magliana: si torna a parlare della sperimentazione sul Viadotto

Nuova disciplina del traffico per fluidificare i flussi in ingresso alla Capitale

SHARE

MAGLIANA – Sembra procedere l’iter per la sperimentazione utile a fluidificare il traffico sul viadotto della Magliana in entrata nella Capitale. A dare notizia dell’avanzamento del progetto è stato l’assessore del Municipio XI Stefano Lucidi, che con l’occasione ha ringraziato anche i due presidenti delle commissioni Mobilità Enrico Stefàno e Marco Zuccalà, rispettivamente in Campidoglio e in Municipio XI.

LA SPERIMENTAZIONE – L’assessore ha fatto sapere che il Dipartimento Trasporti ha prodotto gli elaborati grafici ed ha concordato la sperimentazione con la Polizia Locale del gruppo Marconi, mettendo a conoscenza l’Assessorato Città in Movimento e Anas. La sperimentazione dovrebbe avere una durata di circa 60 giorni (invece dei già preventivati 30) e verrà integrata con l’apposizione di quattro telecamere per il controllo del traffico. Grazie al collegamento con la Sala di Controllo della Polizia Locale, queste potranno anche essere utilizzate per sanzionare il mancato rispetto del Codice della Strada nel tratto del Viadotto soggetto alla sperimentazione.

IL RESTRINGIMENTO – L’idea alla base di questa misura è quella di replicare quanto già fatto in passato sul senso di marcia opposto del Viadotto, all’altezza dell’Hotel Sheraton. Il restringimento riguarderà una sola carreggiata in prossimità dello svincolo in entrata da via della Magliana, con la speranza che si fluidifichino i flussi in ingresso. Purtroppo ancora non c’è una data di partenza della sperimentazione che ormai è attesa da più di un anno.

LeMa