Home Municipi Municipio XI

Magliana: verso la chiusura dell’ufficio postale

Dal Pd la denuncia: sempre meno servizi nel quartiere

SHARE

MAGLIANA – L’ufficio postale di via Vaiano nel popoloso quartiere di Magliana potrebbe chiudere ed essere spostato altrove. La decisione arriverebbe direttamente da Poste Italiane, a causa della mancata manutenzione dei locali di proprietà comunale, che sarebbero ormai inagibili. “Anni di battaglie dei cittadini e delle istituzioni locali per avere il servizio postale rischiano ora di andare in fumo e migliaia di cittadini, moltissimi dei quali anziani e non automuniti, si ritroveranno senza un servizio essenziale di prossimità – spiegano la responsabile Pd di Magliana Daniela Gentili e il segretario locale Gianluca Lanzi – Il cuore del quartiere sempre più spento, e in totale stato di abbandono, vede sottrarsi servizi e peggiorare le condizioni”.

PRONTI ALLA MOBILITAZIONE – Per cercare di scongiurare la chiusura di questo importante servizio, gli esponenti locali del Pd hanno chiesto a gran voce l’istituzione di un tavolo tra tutti gli attori interessati: Comune, Municipio XI e Poste Italiane. “Siamo pronti a promuovere una mobilitazione insieme a tutte le forze associative e sociali del quartiere”, hanno assicurato Gentili e Lanzi.

LE RICHIESTE IN MUNICIPIO XI – Ora sarà il consiglio municipale a prendere in carico la vicenda, a fronte della mozione presentato oggi dai consiglieri Dem. Un testo che impegnerebbe il Presidente Torelli e la Giunta ad esprimere un parere negativo nei confronti di questa delocalizzazione, richiedendo allo stesso tempo l’istituzione del tanto atteso tavolo di confronto. “Presidente del Municipio Torelli e la Sindaca Raggi ignorano il problema, come se non fosse una loro responsabilità – così in una nota i consiglieri del Pd Veloccia, Lanzi, Fainella, Vastola e Barocci – Chiederemo che la nostra mozione venga discussa durante la prossima seduta del Consiglio municipale. Ci auguriamo che il M5S non si metta di traverso anche in questa occasione e che tutto il Consiglio si schieri insieme a noi al fianco dei cittadini”.

AC