Home Municipi Municipio XI

Marconi: sulla sosta selvaggia si chiede l’intervento del Prefetto

Palma: “La sosta a sinistra a ridosso della auto parcheggiate sul cordolo centrale è ormai un must da qualche anno, nell'indifferenza generale”

SHARE

Uno dei problemi più sentiti nel quadrante di Marconi, come ricordato anche in un nostro recente articolo sul progetto di corsia preferenziale, è certamente la sosta selvaggia. Una pratica che nella parte più popolosa e trafficata di viale Marconi viene portata avanti con impegno e determinazione.

LA DENUNCIA – In questo caso la denuncia (l’ennesima a dire il vero) arriva dal consigliere d’opposizione in Municipio XI Marco Palma, stanco di rilevare come tutti gli atti su questo tema restino inascoltati: “Dopo tutti gli atti presentati dove segnalavo insieme ai cittadini queste situazioni – spiega Palma – constatata l’incapacità del Municipio e del Sindaco di Roma a garantire la sicurezza dei pedoni ed il rispetto delle regole, chiedo al Prefetto di Roma di intervenire. Lo faccio attraverso un comunicato perchè spero almeno che attraverso i quotidiani e la rete possa essere raggiunto l’obiettivo minimo”.

LE COLPE DEL PASSATO – Secondo Palma il problema dei parcheggi e della sosta selvaggia viene da lontano, così come nelle iniziative del passato andrebbero ricercati i motivi alla base dell’incapacità di intervenire: “Viale Marconi è stato sempre un quartiere nel quale le diverse giunte negli ultimi 20 anni hanno abusato della disponibilità dei residenti preoccupandosi più che altro i tutelare e garantire quel pianeta costruttori con le iniziative di recupero urbano, trasformazioni e piani casa, non cambiando una virgola di quello che c’era in termini di servizi – seguita il consigliere Palma – Quando è stato possibile, come per la ASL ed il Multisala, sono stati tolti nel nome del divino mattone”.

POCHI INTERVENTI – Nelle varie segnalazioni sul tema della sosta selvaggia viene sempre lamentata la mancanza di interventi sia da parte della politica che dalle Forze dell’Ordine: “Il fenomeno è noto a tutti i corpi di polizia, anche ai volontari della protezione civile – conclude Palma – ma la sosta a sinistra a ridosso della auto parcheggiate sul cordolo centrale è ormai un must da qualche anno, nell’indifferenza generale”.

LeMa