Home Municipi Municipio XI

Mercato del Trullo: box anagrafico verso la riapertura

SHARE
mercato del trullo reprtorio

Dopo mesi di chiusura, il Consiglio municipale vota per la riapertura, puntando al potenziamento dei servizi

Tratto da Urlo n.139 ottobre 2016

TRULLO – Il box anagrafico all’interno del mercato del Trullo potrebbe riaprire al più presto. Dopo una lunga chiusura, protratta per tutta l’estate a causa della mancanza di personale per presidiare le sedi decentrate, si intravede una soluzione e un possibile potenziamento dell’offerta. A deciderlo è il Consiglio del Municipio XI il 4 ottobre scorso, con la votazione di una mozione che impegna il Presidente e la Giunta alla riapertura dello sportello anagrafico. La votazione di questo documento arriva dopo un percorso condiviso fra le diverse forze politiche, ma anche dopo alcuni attacchi dell’opposizione alla decisione di chiudere il servizio.

A fare scalpore è stato, in particolare, l’avviso apparso sul sito del Municipio XI che, oltre a ricordare gli orari degli altri sportelli, non dava contezza della riapertura del servizio: “Si avvisa la gentile utenza che è prorogata la chiusura dello sportello anagrafico di via del Trullo. La data di riapertura dello stesso sarà resa nota non appena possibile”. Immediate le reazioni delle forze d’opposizione, con Fdi che ha parlato di “rimpallo delle responsabilità”: “Predisporrò una raccolta firme tra i cittadini e residenti del Trullo da allegare ad una mozione d’aula (arrivata a quota 600 firme, ndr). I residenti – dichiarava Valerio Garipoli di Fdi – devono conoscere e giudicare le non capacità amministrative di una Giunta e Maggioranza del M5S ancora in ‘vacanza’ e mai veramente a contatto con le esigenze e problematiche del territorio”. Dello stesso tono l’attacco del gruppo Pd in Municipio XI: “Questa scelta incomprensibile penalizza migliaia di cittadini che non potranno più recarsi comodamente allo sportello decentrato nel proprio quartiere – seguitano i Consiglieri – Ora gli abitanti del Trullo per richiedere un qualsiasi certificato dovranno andare in uno degli altri uffici, aumentando gli spostamenti veicolari, le code agli sportelli e appesantendo il lavoro del personale impiegato negli uffici aperti. Perché il M5S vuole penalizzare i cittadini del Trullo?”

Sono anche queste critiche mosse dalle forze d’opposizione a portare il Consiglio municipale ad esprimersi all’unanimità per la riapertura del servizio. A presentare l’atto, poi condiviso da tutti gli schieramenti, sono stati i consiglieri del gruppo Pd: “Ora che tutta l’aula ci ha dato ragione votando all’unanimità il nostro atto – afferma il Consigliere democratico Maurizio Veloccia – ci aspettiamo un impegno concreto da parte del Presidente del Municipio per risolvere quanto prima questa questione che ha del paradossale”. Il problema della riapertura sembra, in ogni caso, legato ai fondi da impegnare sul personale: “Ci auguriamo che il Presidente Torelli e la Giunta sappiano cogliere l’opportunità della richiesta d’aula – conclude Garipoli – trovando quanto prima le giuste risorse e i fondi necessari affinché il servizio possa davvero ripartire”.

Anche il Movimento 5 Stelle municipale, dalla sua pagina Facebook, ha parlato di questa votazione unanime per restituire lo sportello al quartiere, cercando di superare le carenze di personale a causa delle quali si era disposta la chiusura: “In particolare, il Consiglio ha evidenziato come il box in oggetto rappresenti per il quartiere uno stabile riferimento istituzionale, anche oltre la sua funzione operativa, e ha considerato superabili i problemi di razionamento delle risorse con cui l’Amministrazione aveva lo scorso luglio motivato la temporanea sospensione del servizio. L’ atto – proseguono dal Movimento – è stato sottoscritto dai capigruppo di maggioranza e opposizione, rendendo un buon servizio verso la comunità. La dimostrazione che nella politica come nella vita fare un passo indietro ne permette di fare due avanti”. La volontà sembra inoltre quella di aumentare i servizi offerti alla cittadinanza all’interno del box anagrafico del Trullo: “Daremo al quartiere servizi aggiuntivi – chiosano dal M5S – interessando le associazioni di categoria, tra questi auspichiamo uno sportello d’assistenza legale gratuita”.

Leonardo Mancini