Home Municipi Municipio XI

Mercato di via Cardano: a metà ottobre partiranno i lavori

Previsto tra un mese l’inizio degli interventi nel quartiere Marconi, in attesa del nullaosta della Soprintendenza

SHARE

Tratto da Urlo n.149 settembre 2017

MARCONI – Il mercato di via Cardano, nel quartiere Marconi, da tempo attende una riqualificazione. Una serie di ritardi burocratici non hanno consentito di utilizzare i fondi disponibili, circa un milione di euro derivante dagli oneri concessori del vicino Piano Casa di via Enrico Fermi, che la precedente amministrazione municipale riuscì a tenere sul territorio e a preventivare per questi lavori. Dal 2014, anno in cui venne effettuata questa operazione, pochi passi sono stati fatti e l’attuale situazione di stallo sta generando malcontento e domande da parte delle opposizioni municipali.

L’IMMOBILISMO – “I fondi ci sono – ha dichiarato Maurizio Veloccia, Consigliere Pd al Municipio XI – Il mercato ha avuto il suo progetto, approvato alla fine del 2015, e prima delle elezioni è stata fatta e assegnata la gara. Al Movimento 5 Stelle, subentrato nel 2016, abbiamo consegnato, quindi, non un progetto ma un lavoro già fatto, con i soldi disponibili e l’impresa che doveva realizzare l’intervento individuata. Tutto questo era stato condiviso anche con gli operatori, due anni fa, e il perché i lavori non siano stati ancora avviati resta un mistero”. Ciò che lamenta Veloccia è un immobilismo immotivato, un continuo rimandare per poi non dare seguito alle promesse fatte. “Nell’ultima riunione ci è stato detto che dopo le vacanze estive sarebbe iniziata la progettazione esecutiva. Se ciò verrà disatteso noi non faremo passare altro tempo e denunceremo tutto alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti, perché riteniamo necessario, a questo punto, che il Comune si esponga nei confronti di chi ha vinto l’appalto”. Anche Daniele Catalano, Consigliere Fdi al Municipio XI, è saturo di promesse: “Questo è un progetto che va avanti da anni e che aveva trovato un piccolo spiraglio nella destinazione di un milione di euro tramite il Piano Casa all’ex Città del Gusto”. Il mercato di via Cardano, va detto, versa in condizioni di degrado e abbandono, meta di sbandati la notte, luogo di accumulo perenne di rifiuti e sporcizia. Gli stessi operatori meritano delle condizioni migliori per svolgere il loro lavoro, non si tratta solo del decoro del quartiere. “A quanto pare – ha continuato Catalano – siamo in attesa di un parere della Soprintendenza che sarà vincolante, pertanto ancora non conosciamo un cronoprogramma dettagliato degli interventi”.

PASSI AVANTI? – Quest’ultimo dettaglio annunciato dal Consigliere Catalano è fondamentale, perché anticipa delle buone notizie o, quantomeno, dei passi avanti in una situazione ormai di stallo. Si è tenuta, infatti, a metà luglio, una Commissione Bilancio congiunta a Lavori Pubblici proprio per parlare del mercato. In essa è stato appreso che i lavori dovrebbero iniziare alla metà di ottobre, per durare circa 15 mesi. Il nullaosta della Soprintendenza succitato è necessario per l’inizio dell’intervento. Giacomo Giujusa, Assessore ai Lavori Pubblici e all’Ambiente municipale, ci ha confermato che “il contratto con l’impresa che ha vinto la gara (che permetterà di procedere con il progetto esecutivo, ndr) è stato firmato qualche giorno dopo la Commissione”, quindi, fermo restando i tempi della burocrazia, ci sono buone possibilità che la data annunciata per l’inizio dei lavori possa essere rispettata. E gli operatori? Se e dove verranno spostate le loro attività per i 15 mesi di interventi è ancora da vedere. “La Direzione Tecnica ci dirà come organizzare i lavori anche con l’impresa, sono dinamiche che verranno fuori in fase operativa”, ha concluso Giujusa. Non ci resta che sperare in una soluzione celere, quindi, che sia condivisa il più possibile dalle varie parti coinvolte nella vicenda.

Serena Savelli