Home Municipi Municipio XI

Monti dell’Ortaccio: dal Municipio si chiede chiarezza

SHARE
ortaccio1

Il neo presidente Maurizio Veloccia chiede chiarezza sulla situazione di Monti dell’Ortaccio

LA NOTIZIA – che ha scatenato le richieste di chiarimento riguarda l’opposizione, da parte dell’Avvocatura di Roma Capitale, al ricorso straordinario al Presidente della Repubblica di alcuni residenti di Piana del Sole volto ad ottenere l’annullamento dell’AIA al Consorzio Colari srl relativo alla nuova discarica di Monti dell’Ortaccio.

LA RICHIESTA – del presidente Veloccia è indirizzata direttamente al Sindaco Marino: “Per di fugare ogni dubbio e incomprensione su questa delicata vicenda ed evitare le giuste proteste dei residenti, ho inviato ieri una lettera al Sindaco in cui, nell’esprimere tutte le mie perplessità sulle motivazioni di merito contenute nell’opposizione, ho richiesto che l’Amministrazione Capitolina riconfermi ufficialmente la contrarietà all’ipotesi di Monti dell’Ortaccio come sito della nuova discarica, come più volte peraltro già pubblicamente manifestato – conclude Veloccia – Condivido invece, come ho fatto presente nella lettera al Sindaco, la posizione di Roma Capitale che ritiene che la questione debba essere trattata sotto il profilo amministrativo dal TAR”.

LA POLEMICA – sulle azioni del Campidoglio e sulla Regione Lazio viene portata avanti anche dal capogruppo de La Destra al consiglio regionale del Lazio Fabrizio Santori che, in una nota, esprime le sue perplessità sull’operato delle due amministrazioni: “Nonostante le nostre pressioni per fare finalmente chiarezza su Monti dell’Ortaccio e dare risposte concrete alla cittadinanza da troppo tempo lasciata sola dalle Istituzioni in questa battaglia, sia Zingaretti che Marino continuano a sfuggire alle proprie responsabilità. Mentre attendo da ormai 3 mesi una risposta da Zingaretti sulla richiesta di accesso agli atti al dipartimento ambiente inerente i provvedimenti che autorizzano l’esercizio provvisorio della discarica, Marino rispedisce al mittente giudicando “assolutamente infondato in fatti ed in diritto…” il ricorso straordinario al Capo dello Stato proposto da alcuni cittadini della Valle Galeria per l’annullamento dell’AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) di Monti dell’Ortaccio – conclude Santori nella nota – Ancor più grave che al primo incontro congiunto Regione Lazio – Roma Capitale non siano state prese decisioni concrete sulla questione rifiuti, con i due che evidentemente, come gli struzzi, preferiscono nascondere la testa sotto terra rendendosi però colpevolmente complici di questo insabbiamento

LA RISPOSTA – sulla vicenda della Valle di Galeria da parte del Sindaco Marino è arrivata attraverso l’assessore a Ambiente, Agroalimentare e Rifiuti di Roma Capitale, Estella Marino: “In seguito a un colloquio con il Sindaco ho avuto conferma che per nessun motivo, ripeto, nessun motivo questa amministrazione intende utilizzare il sito di Monti dell’Ortaccio per una nuova discarica. Inoltre il Sindaco e l’Amministrazione non hanno espresso alcun giudizio sull’azione dei cittadini che si oppongono all’ipotesi Monti dell’Ortaccio. Se qualche atto del Comune non è in linea con questa decisione verrà rettificato”.

Leonardo Mancini