Home Municipi Municipio XI

Municipio XI: chiesti maggiori controlli su minimarket e frutterie

La richiesta avanzata da Fdi. Garipoli: “tutelare l'economia locale con azioni volte alla legalità”

SHARE

L’INIZIATIVA – Ancora un’iniziativa di Fdi legata alla crescita dei minimarket e delle frutterie aperte da cittadini stranieri sul territorio capitolino. Questa volta è il Municipio XI ad essere interessato con una interrogazione inviata da Valerio Garipoli al Presidente Mario Torelli, al Gruppo XI Marconi della Polizia Locale, al SUAP XI e alla Asl Roma 3.

I CONTROLLI – La richiesta avanzata è quella, spiega Garipoli, di “verificare e monitorare tutte le strutture sul territorio e gli iter delle nuove aperture. Un provvedimento che prova di fatto a limitare la presenza di minimarket e frutterie stranieri predisponendo tutte le azioni possibili volte al rilancio dell’economia locale e nazionale”.

I NUMERI DEL FENOMENO – Il numero delle aperture di attività commerciali di questo tipo, stando ai dati, sarebbe in crescita: “Dal 2011 il fenomeno dei minimarket e frutterie degli stranieri è sempre più in crescita (+16,8%) soprattutto in periferia mentre le imprese italiane nello stesso settore sono diminuite dell’1,4% – aggiunge il consigliere di Fdi, Garipoli – Spesso con locali non a norma, stipendi ribassati, superamento degli orari d’apertura, prezzi bassi e merce di seconda e terza mano. Riteniamo opportuno sensibilizzare le Istituzioni al controllo e al superamento dell’attuale condizione economica e commerciale anche attraverso sussidi ed incentivi ai piccoli esercenti italiani in periferia e sul territorio”.