Home Municipi Municipio XI

Municipio XI: Piazzale della Radio ha bisogno di interventi

SHARE
guano piazzale della radio

Garipoli: “Tronca si occupi anche delle periferie non solo del Lungotevere”

GLI INTERVENTI SU LUNGOTEVERE – Sabato e domenica scorsi è stata avviata la pulizia straordinaria dei Lungotevere. Il Commissario Tronca ha attivato una task force composta da Ama, Polizia Locale e Servizio Giardini di Roma Capitale, che ha dato luogo a una massiva bonifica di strade e marciapiedi da Via Petroselli a Lungotevere Vallati. Nella giornata di ieri si è poi svolto un incontro con i tecnici del Servizio Giardini di Roma Capitale, nel corso del quale si è deciso di programmare un immediato intervento di potatura dei platani del lungotevere. Sul fronte delle operazioni di spazzamento e di rimozione del fogliame AMA ha messo al lavoro, in tutti i turni previsti, circa 800 squadre con l’ausilio di 300 mezzi.

PIAZZALE DELLA RADIO – Ma le richieste non si limitano agli interventi su Lungotevere. È infatti il consigliere municipale di FdI-An, Valerio Garipoli, a richiamare la necessità di attivare delle pulizie straordinarie anche per la zona di Piazzale della Radio: “Dopo il Piano straordinario su lungotevere, Tronca e Rolli intervengano anche in Periferia attraverso operazioni di pulizia del guano degli uccelli dai marciapiedi, delle foglie e potatura dei platani in Piazza della Radio a Marconi. Anche la Periferia – ribadisce Garipoli – necessità delle operazioni congiunte del Servizio Giardini di Roma Capitale insieme al personale di Ama”.

IL DIBATTITO IN AULA – Il consigliere decide di alzare il tiro, portando il tema delle potature sul territorio municipale in Aula consiliare: “Giovedì stesso – conclude Garipoli – depositerò in Aula un emendamento specifico alle mozioni all’ordine dei lavori del Consiglio Municipale sulle potature in Municipio XI. Sulla sicurezza ed Ambiente ora le Opposizioni chiedono al Minisindaco Veloccia il salto di qualità e la presa piena di responsabilità dopo l’era dell’ex sindaco Marino. Oramai non ci sono più scuse ed il territorio necessità di risposte efficienti ed efficaci”.

LeMa